Luigi Di Martino tra il presente e il passato: “Tanto rammarico per il San Gennarello, allenare? Mi manca”

Una stagione non particola nel migliore dei modi per Luigi Di Martino, che alla vigilia dell’inizio della nuova stagione calcistica ha visto la sua creatura sgretolarsi pian piano. Stiamo parlando del Real San Gennarello, che in questa stagione ha deciso di chiudere i battenti ancor prima di cominciare.

Una decisione arrivata come un fulmine a ciel sereno e in seguito all’auspicio di proporsi come squadra ripescabile nel campionato di Promozione. Nonostante le richieste, però, il tecnico è ancora libero, ma si diletta calcando i palcoscenici della Serie D di Futsal con il Città di Ottaviano.

“Sono stato convinto e coinvolto a ricominciare a giocare -racconta Luigi Di Martino alla nostra redazione- il mio amico di infanzia, calcettista e dirigente Pasquale Casinelli. Però, visto che molti addetti ai lavori si sono meravigliati che ho rimesso le scarpette, pensando magari che mi sia tornata la voglia di giocare e passata quella di allenare, ci tengo a chiarire. Non è cos√¨, anzi quest’anno avrei avuto la possibilità di allenare in Promozione, ma sinceramente non ho trovato nessun progetto interessante, serio e in linea con quello che io intendo l’idea di fare calcio . Sicuramente la voglia di tornare in panchina è veramente tanta, mi manca stare in campo ad allenare la squadra, mi manca preparare la partita e sicuramente tutto questo mi ha portato a fare una scelta anche se sofferta”.

In quanto al suo recente passato: “Quello che avevamo creato nel San Gennarello partendo dalla Seconda è qualcosa difficile da ripetere come esperienza, ma spero che quest’anno calcistico finisca presto e magari qualcuno si ricordi di me. Quest’anno ormai è andato cos√¨ ,l’unico rammarico è quello di non aver avuto pazienza di aspettare, anche perch√© qualche contatto con qualche squadra c’è stato ma ho scelto alla fine di rilassarmi per un anno dedicandomi ai ragazzini e distraendomi riprendendo le scarpette. Quest’anno sto facendo da spettatore e sinceramente è molto stimolante vedere ogni week-end qualche partita anche di categorie superiori. Restiamo in attesa con la speranza di ripartire l’anno prossimo”.

Cristina Mariano

ph credit: OttavianoSport.it

Condividi