LC Solito-DHS Napoli 6-3. Espulso Pedaleira, azzurri frenati a Martina Franca

Partita dall’alta tensione agonistica al PalaWojtyla di Martina Franca, ma che offre pochi spunti di riflessione, nessuna delle due squadre ha mostrato troppo tatticamente, complice anche i preziosi punti in palio in una serie A1 a 10 squadr.

Nella prima frazione la LC Solito sospinta dal pubblico ha prevalso maggiormente nella fase di possesso e impostazione del gioco, tenendo un ritmo più alto. Nel secondo tempo i ragazzi di Martina Franca compiono una serie di interventi fallosi, anche in maniera ingenua, che rimettono la DHS Napoli in gara grazie alla fruizione di tiri liberi. Ma l’espulsione di Clayton Pedaleira, per due gialli entrambi presi con leggerezza, fa perdere alla formazione di Oranges quel pizzico di velocità e imprevedibilità garantite dal brasiliano, uno dei migliori tra gli azzurri. Da qui in poi dilaga la confusione, specie nel reparto arretrato, che sembra vada oliato e registrato, lo stesso Botta non mostra lo smalto delle gare migliori. Ne approfitta la formazione di Piero Basile che mette la freccia e sigla nuove reti. Si mette contro anche la sorte con diversi tiri liberi falliti dagli azzurri: Lopez, Fornari e Botta i tre erranti. Nel finale è il portiere Garcia Pereira a fissare il risultato sul 6-3, rendendo meno amara la sconfitta.

Non comincia al meglio l’avventura partenopea a Martina Franca, nella sfida tra le due neopromosse è la squadra della LC Solito a mostrare più fame e voglia di vincere. Quella vista stasera non era la squadra combattiva che Oranges aveva portato a vincere la Coppa proprio contro i pugliesi, per conquistare gli obiettivi prefissati, bisognerà scendere in campo ogni volta come una finale.

 

Condividi