Juve Stabia-Modena 1-1. Le Vespe devono ancora rimandare la prima vittoria casalinga

La Juve Stabia non va oltre il pareggio nella sfida contro il Modena. Al Romeo Menti i gialloblu partono forte, ed al 6′ Di Carmine trova una bella girata su preciso cross di Ghiringhelli, ma il portiere avversario Pinsoglio, con un gran intervento, nega la gioia del gol all’attaccante toscano. Tre minuti dopo ancora Di Carmine, dal fondo, serve Sowe, che però al momento dell’impatto col pallone viene atterrato da Cionek. L’arbitro fischia il penalty e dagli 11 metri Vitale porta in vantaggio le Vespe. Il Modena prova a reagire, ed al 20′ Calderoni deve superarsi per impedire il pareggio di Mazzarani. Al 26’Sowe fa partire un gran tiro dalla distanza, la palla sbatte sulla traversa, colpisce il palo e poi torna in campo, negando al giovane attaccante del Gambia la gioia del gol. Se si eccettua un cartellino giallo sventolato sotto gli occhi di Lanzaro, non succede nientr’altro di rilevante fino alla fine del primo tempo. Nella ripresa, al 3′, sempre Sowe, su bell’assist di Ghiringhelli, costringe Pinsoglio alla deviazione in angolo. Due minuti dopo è Calderoni ad opporsi ad una bella conclusione di Molina. La gara va avanti con la Juve Stabia che cerca il colpo del ko ed il Modena che invece prova a riequilibrare il match. Al 23′ Calderoni compie un bel intervento su cross di Mazzarani, subendo anche la carica di Babacar. Un minuto dopo tiro di prima intenzione di Sowe su invito di Mezavilla, Pinsoglio ancora una volta costretto a rifugiarsi in angolo. Al 29′, però i Canarini trovano il pareggio: il neoentrato Doudou penetra senza troppi problemi nella difesa gialloblu e a tu per tu con Calderoni lo trafigge agevolmente. A questo punto le Vespe provano a ritornare in vantaggio con un vero e proprio moto d’orgoglio, ma è il Modena a sfiorare il gol del clamoroso sorprasso prima con Babacar al 37′(tiro di poco fuori), poi con Rizzo 4 minuti dopo (deviazione in angolo di Calderoni). La partita termina con la squadra di Braglia consapevole di aver ancora una volta gettato alle ortiche due punti preziosi.

Tabellino

JUVE STABIA (4-4-2): Calderoni; Ghiringhelli, Lanzaro, Murolo, Zampano; Scozzarella, Mezavilla, Baraye, Vitale; Di Carmine, Sowe. All. Braglia.
MODENA (3-5-2): Pinsoglio; Cionek, Gozzi, Manfrin; Molina, Bianchi, Dalla Bona, Signori, Potenza; Mazzarani, Babacar. All. Novellino.
ARBITRO: Renzo Candussio di Cervignano
ASSISTENTI: Andrea Chiocchi di Foligno – Nicolò Calò di Molfetta
IV° UOMO: Federico La Penna di Roma 1

Condividi