Juve Stabia-Crotone 3-2. Caserta: “Fiero dei miei ragazzi”, Caló: “Grande vittoria”

È festa gialloblù allo stadio Romeo Menti. Dopo la sconfitta con il Perugia e il pareggio agguantato all’ultimo respiro con l’Ascoli, la Juve Stabia di mister Fabio Caserta torna alla vittoria. Le vespe, grazie all’ennesima prestazione di livello, si impongono dinanzi al proprio pubblico su un buon Crotone di Giovanni Stroppa con il risultato di 3-2. Un successo di valore assoluto per i gialloblù che continuano a vedere sempre più vicino l’obbiettivo salvezza.

A parlare nel post gara tra le file dei gialloblù è proprio mister Fabio Caserta: “È stata fatta una grande gara. Il match era aperto a tutti i risultati, ma il pareggio sarebbe stato più giusto. Siamo stati bravi a sfruttare gli episodi. Anche oggi abbiamo dimostrato di saper tener testa chiunque. Non era facile fare risultato con una squadra che esprime il miglior calcio della Serie B. Questa vittoria ha un sapore doppio. Sono contento della prestazione raccolta dai ragazzi, hanno combattuto fino alla fine per portare a casa la vittoria. Tonucci? Sta bene adesso. Elia? Rientrava dall’infortunio. Fino ad oggi è stato molto sfortunato. Calci piazzati? Cerco di vedere le squadre avversarie come si difendono e mi regolo di conseguenza, ma la differenza la fa sempre chi batte. Noi abbiamo delle qualità importanti. Caló è un giocatore che ci agevola molto in questo. Classifica? I ragazzi non la guardano. Negli ultimi anni la statistica legata alla salvezza era di 38 punti, oggi non è più così. È un campionato molto equilibrato questo. Mastalli? Oggi è stato impegnato con la Primavera dopo un lungo stop per l’infortunio al ginocchio. Gli manca il ritmo partita. Spero che rientrerà al più presto possibile. Se continuiamo a segnare sempre all’ultimo secondo, sono l’uomo più felice del mondo, ma ogni gara perdo vent’anni. Oggi è stata fatta una grande partita. La squadra sta dando tantissimo per raggiungere l’obbiettivo”.

Dopo Fabio Caserta, ad analizzare la vittoria in sala stampa è Giacomo Caló, autore della rete del momentaneo 2-2 con un super calcio di punizione. Inoltre, il centrocampista è arrivato a quota dieci assist con quelli sfornati oggi in occasione dei gol di Forte e Addae: “Paragone con Pirlo? Io cerco di giocare come so, cercando di sfruttare il più possibile le mie qualità. Do sempre il massimo per dare il mio contributo alla squadra. Questa vittoria ci da tantissima fiducia perché abbiamo ottenuto tre punti contro una grande squadra. Non pensavo di vincerla, però, alla fine siamo stati bravi a non mollare. Siamo una squadra forte e in casa ancora una volta l’abbiamo dimostrato. È fondamentale sfruttare le chance da gol su palle inattive. Le palle inattive sono fondamentali. Il mio modo di calciare? Guardo molto Pjanic. Vedo tanti video per migliorare. Dopo inizio, difficile siamo stati bravi a rialzarci. Oggi sono tre punti, dopo Verona e Trapani, i più importanti che abbiamo fatto in questo momento della stagione. Ieri in allenamento ho calciato due punizioni come quella con cui ho segnato oggi”.

 

Dallo stadio Romeo Menti di Castellammare di Stabia, Nunzio Marrazzo 

Condividi