Italrugby, Pilat a fine raduno” I ragazzi pronti a lavorare duramente”

Si è concluso questa mattina il raduno di preparazione per il Sei Nazioni dell’italrugby maschile dopo sei giorni di intenso lavoro tra skills individuali, palestra e allenamenti collettivi. La Nazionale guidata da Franco Smith all’imminente ritorno in campo il 24 ottobre contro l’Irlanda e il 31 contro l’Inghilterra si sente pronta ad affrontare le migliori d’Europa, nonostante il poco tempo rimasto da investire per gli allenamenti i maniera più accurata e approfondita. A fare il punto di quest’ultimo raduno è l’assistente allenatore Corrado Pilat(a destra nella foto):

“Ci siamo concentrati sulla parte fisica e sulla comprensione del nostro gioco in attacco e difesa. E’ importante che tutti siano allineati sulla tipologia di gioco che vogliamo mostrare in campo….”
”La risposta dei giocatori è stata molto interessante. Sono pronti a lavorare duramente, ad ascoltare: hanno gli “occhi aperti” per carpire tutte le informazioni possibile al fine di migliorarsi. Abbiamo un gruppo di giocatori giovani, con cui ho avuto modo di lavorare in passato, che hanno una grande voglia di mettersi in gioco e non hanno timore di provare qualcosa di nuovo”.

“Un aspetto molto importante è quello che viene svolto in aula, durante le riunioni: attenzione ai dettagli e alle varie fasi di gioco o alle skills nel mio caso. Dobbiamo essere in grado, noi allenatori, di far passare i messaggi giusti contribuendo anche fuori dal campo alla crescita della squadra e del singolo giocatore”

Condividi