Italrugby maschile, al via il raduno di Parma post covid

Il primo giorno di raduno per l’Italrugby sotto la guida di mister Franco Smith è andato. Gli azzurri hanno iniziato alle ore 13 di ieri presso l’NH hotel di Parma con i test sierologici per poi proseguire con gli allenamenti nel pomeriggio al campo sportivo, dove sempre nel rispetto delle norme anticovid la squadra è stata divisa in piccoli gruppi seguiti dallo staff tecnico. Oggi è prevista una doppia seduta tra palestra e campo per poi proseguire mercoledì dove il lavoro sarà suddiviso tra avanti e trequarti. Giovedì alle 13 è in programma la chiusura del raduno con ultimo allenamento sul campo in programma alle 9.45. Il rugby primo sport di contatto e primo ad aver chiuso i battenti appena il covid ha iniziato ad espandersi per il resto del mondo, sta cercando con tutte le precauzioni e norme da seguire possibili di riprendere il prima possibile la normalità dove prima ancora della sicurezza viene la salute di ogni giocatore, come ha anche spiegato il medico dell’Italrugby Niccolò Gori nel comunicato stampa di ieri:”L’obiettivo primario è, in questa fase, garantire la sicurezza di tutto il gruppo squadra, in coerenza con le normative vigenti e nel rispetto dei protocolli definiti. Abbiamo lavorato con il Medico Federale, la Commissione Medica e il settore tecnico per porre in essere nel corso del raduno un monitoraggio costante. Questo ci consente di svolgere regolarmente il programma degli allenamenti definito dai tecnici, tutelando pienamente la salute dei giocatori, dello staff e del personale di supporto”

 

Foto Fir del mediano d’apertura sannita Carlo Canna

Condividi