Herculaneum. Vincenti sui Gladiator. ds Mignano: “Prova di grande sacrificio”

Torna a vincere l’Herculaneum dopo i due sfortunati pareggi ottenuti contro Portici e Boys Caivanese. La squadra di mister Squillante è corsara al “Piccirillo” di Santa Maria Capua Vetere, dove batte i padroni di casa del Gladiator grazie a un gol di Caso Naturale. Partita tosta e maschia, i granata hanno fatto il miglior regalo di Natale ai tifosi con una grande prova corale, di sacrificio e intensità, non spettacolare ma incredibilmente concreta come piace a Squillante.

GLI SCHIERAMENTI – I padroni di casa guidata da mister Ulivi, grande ex di giornata al pari di Squillante, schiera i suoi uomini con un modulo camaleontico, in partenza 4-3-3, ma che cambia spesso soprattutto in fase offensiva grazie ai movimenti di Manzo. 4-3-3 canonico per Squillante che deve rinunciare allo squalificato Pianese e all’infortunato Costantino e in avanti fa esordire l’ultimo arrivato Gennaro Esposito. Questo lo schieramento: Ferrieri; Rossi, Salvati, Allocca, Vastarello; Orefice, Gatta, Polverino; Caso Naturale, Esposito, Tufano.

CASO NATURALE NEL RECUPERO – Il primo tempo è particolarmente equilibrato con poche occasioni da una parte e dall’altra. Nei primi venti minuti le due squadre si studiano e il gioco stenta a decollare, al 20′ si fanno vedere per la prima volta Esposito che di testa non impensierisce Metodo, mentre al minuto 27 è Mallardo a rendersi pericoloso. La prima frazione di gioco non regala particolari sussulti ed emozioni, il campo penalizza le qualità dell’Herculaneum, costretta troppo spesso a puntare sui lanci lunghi verso la torre Esposito, è Caso Naturale in pieno recupero a trafiggere Metodo di testa su un grande cross di Polverino, come sempre millimetrico nei suoi suggerimenti. Al riposo si va sullo 0-1.

INUTILE IL FORCING CASALINGO – Nella ripresa mister Ulivi non ci pensa su due volte e al minuto 51 opera già due cambi, inserendo Capitelli ed Allegretta, esterno destro offensivo e passando a un 4-4-2 particolarmente votato all’attacco. E’ sicuramente Allegretta l’uomo più pericoloso dei nerazzurri, spesso fastidioso sulla destra, come al minuto 58 con un tiro che termina a lato. Squillante ha la capacità di addormentare la partita e di piazzare Polverino su Allegretta nella posizione di terzino sinistro. I granata nonostante il forcing del Gladiator non corrono mai rischi e conducono la partita sullo 0-1 fino alla fine. Si vola a più sei sul Portici che ha pareggiato 0-0 in casa dello Stasia.

LE DICHIARAZIONI – Marco Mignano (Direttore Sportivo): “Oggi abbiamo fatto una partita importante con una grande prova di gruppo e sacrificio. Dedico la vittoria ai tifosi e alla società, ai nostri presidenti e a Renato Mazzamauro, al quale non piace apparire ma che lavora tanto e bene con me. Nessuno è stato il migliore in campo, hanno fatto tutti una grande prova”.

Luigi Squillante (Allenatore): “Sono contento per il gol di Caso Naturale, stava soffrendo perchè domenica è stato un po’ beccato e lui ha risposto alla grande. C’era rammarico per il pareggio contro la Caivanese, credo che oggi abbiamo fatto una grande partita, figlia della sofferenza e di una grande preparazione atletica e tecnica. Questa è la squadra di Squillante, capace di soffrire e vincere, di giocare di sciabola su un campo quasi impraticabile sul quale abbiamo difficoltà: mi fa piacere che i ragazzi si siano subito adattati al campo. Faccio i complimenti a tutta la squadra che ha fatto una gran partita contro un’ottima squadra, concedendo davvero poco. Con Caivanese e Portici abbiamo fatto due grandi partite ottenendo poco. Faccio gli auguri a tutta la tifoseria granata, meritano il primato per il calore che ci danno e per quanto ci seguono”.

GLADIATOR 1924 – A.V. HERCULANEUM 1924: 0-1

GLADIATOR 1924: Metodo, Mignogna (51′ Capitelli), Riccardis (70′ Visconte), Castiglione (51′ Allegretta), Pirozzi, Gargiulo, Angelino, Bonavolontà, Mallardo, Manzo, De Falco. A disposizione: Cascella, Parentato, Costanzo, Barone. Allenatore: Pierfrancesco Ulivi.

A.V. HERCULANEUM 1924: Ferrieri, Rossi, Vastarello (75′ Sansò), Gatta, Allocca, Salvati (46′ Albanese), Caso Naturale, Orefice, Esposito (84′ El Ouazni), Polverino, Tufano. A disposizione: Bencivenga, Falanga, Cefariello, Rullo. Allenatore: Luigi Squillante.

ARBITRO: Emanuele Franco (Lodi).
ASSISTENTI: Giovanni Scarpa (Nocera Inferiore), Crescenzo Mazzuoccolo (Nola).

MARCATORE: Caso Naturale (45′ + 1′).

NOTE: Giornata di sole, campo in cattive condizioni. AMMONITI: Pirozzi, Manzo, Capitelli (G), Tufano, Orefice (H). Recuperi: 2′ pt, 3′ st. Spettatori: 200 circa, di cui la metà ospiti.

Comunicato Stampa Herulaeum