Golden Tulip VolAlto Caserta. Caso Cicolari, Nicola Turco ribatte al Giudice Sportivo: la lettera di formale reclamo

Lo scrivente Turco Nicola, nella sua qualità di Presidente e legale rappresentante p.t. della Volalto 2.0. SSD a.r.l., con la presente, in relazione ai provvedimenti adottati con il Comunicato Ufficiale n. 23/BIS espone quanto segue.

La Volalto 2.0, in occasione della partita ufficiale valida per il Campionato di Volley Femminile serie A1 del 12 febbraio u.s., ha schierato, tra le proprie giocatrici, l’atleta Cicolari Greta.

La FIPAV, con una mail accompagnatoria contenente, in allegato,  una nota firmata direttamente dal Presidente Fipav Cattaneo, alle ore 20:06 del 12 febbraio 2020 (allorquando gli adempimenti per la gara contro Saugella Monza erano già tutti conclusi e si aspettava solo il fischio d’inizio), comunicava alla Volalto 2.0 che l’atleta Greta Cicolari non poteva scendere in campo in quanto non “abilitata”(ALL.1 )
Seguiva il giorno 13 febbraio 2020, il comunicato ufficiale 23BIS nel quale era ratificato il deferimento, multa e perdita gara a tavolino della Volalto 2.per il seguente motivo:
– atteso che nel caso di specie, è stata violata la norma contenuta nella Circolare di Attuazione dei regolamenti federali – norme tesseramento atleti, pag.8 e tabella a pag.10, deliberata dal Consiglio Federale;, (ALL.2)
Nel richiamato comunicato, il provvedimento comminato alla Volalto faceva espresso ed unico riferimento alla pagina 8 e alla tabella a pag. 10 delle “Norme tesseramento atleti 2019/2020” (ALL3) che, nel caso che ci occupa non ha alcuna attinenza per le ragioni che di seguito si espongono.
Orbene, il richiamo normativo utilizzato nel comunicato fa pacificamente riferimento ai tesseramenti di atlete della serie A1; infatti, il richiamo della Fipav fa riferimento al fatto che ogni società di serie A1 può tesserare dal 1º febbraio una sola atleta italiana o straniera che non sia mai stata tesserata in Italia nella stagione in corso.

MA NON È QUESTO IL CASO VOLALTO 2.0 -CICOLARI

L’atleta GRETA CICOLARI è stata tesserata dalla VOLALTO 2.0 in SERIE C ed è scesa in campo mercoledì 12 febbraio come ATLETA APPARTENENTE ALLA SERIE C DELLA SOCIETÀ VOLALTO 2.0 CASERTA, regolarmente tesserata in serie C e dopo aver giocato in serie C.
L’atleta Greta Cicolari, infatti, è stata tesserata dalla Volalto 2.0 in serie C e per la serie C, come da modulo NULLA OSTA  allegato (ALL.4)

Il regolamento federale prevede che per la serie C si possono tesserare atlete fino al 31 marzo 2020 , senza nemmeno limitazione di numero (vedi tabella pag. 11 delle “norme tesseramento atleti”) in primo tesseramento stagionale o anche in secondo trasferimento ma in questo caso previo parere vincolante del presidente del comitato territoriale.

Per Greta Cicolari, essendo un secondo trasferimento stagionale di un’atleta mai scesa in campo in gare di campionato o di serie, è stato, infatti, necessario avere il parere vincolante del presidente del comitato territoriale, come recita la stessa tabella di pag. 11 delle “Norme tesseramento atleti” e come si evince dal NULLA OSTA (ALL.4)
Il parere è stato favorevole e la Cicolari ha disputato regolarmente gara di Serie C del giorno 8 febbraio 2020, n.220  Presso la Palestra “D.Cirillo” Aversa, come dimostra il camp 3 (ALL.5) e come da referti dell’intera gara in possesso della Fipav stessa.

QUINDI L’ATLETA GRETA CICOLARI È STATA UTILIZZATA IN CAMPO il 12 febbraio contro Monza, REGOLARMENTE COME ATLETA DELLA SERIE C CHIAMATA A GIOCARE IN SERIE SUPERIORE. E QUESTO È REGOLAMENTARE ED È STABILITO PER REGOLAMENTO DALLA FIPAV NEL regolamento FIPAV denominato “Le Principali Norme della stagione 2019/2020”, alle pagine 12 e 13 (ALL.6)
Citiamo testualmente:

“<<Un giocatore che è entrato in campo in una gara di un campionato di serie superiore non può più giocare in uno di serie inferiore nella stessa stagione sportiva, fatta eccezione per la partecipazione alla Coppa Italia di Serie A e B che non sono considerati, a questo fine, campionati (ovviamente per la stessa società) e fatto salvo quanto previsto per le serie A e B in riferimento ai trasferimenti di atleti già scesi in campo.
Tale limitazione non è prevista per le atlete femmine: nate negli anni 2001 e successivi per le società di serie A1 e A2 femminile che possono essere utilizzate in un campionato superiore di serie A1 o A2 senza limitazioni di numero di presenze e contemporaneamente disputare gare di un campionato di serie B1 o B2 oppure possono essere utilizzati in un campionato superiore di serie A1 o A2 fino a 15 presenze e contemporaneamente disputare gare di un campionato di serie regionale o territoriale (dopo la 16^ presenza nel campionato superiore non potranno più partecipare a gare della serie regionale o territoriale);>>

In buona sostanza, il regolamento stabilisce che in una società le atlete tesserate che giocano nelle serie o nelle categorie inferiori possono essere utilizzate dalla stessa società in serie superiori, a condizione che, se nate prima del 2001, non possano più giocare nelle serie inferiori.
Greta Cicolari , infatti, è semplicemente un’atleta di serie C della Volalto 2.0 che è stata utilizzata in serie superiore, (in questo caso serie A1) ed essendo nata prima del 2001 ovviamente non potrà più giocare in serie C.

È come per le atlete Misceo, Chianese e Mastroianni della serie C della Volalto 2.0, chiamate a giocare in serie A1. Con l’unica differenza che queste 3 atlete, essendo nate dopo il 2001, possono giocare in entrambe le categorie!
QUINDI COME DIMOSTRATO , LA VOLALTO 2.0 CASERTA non ha fatto nulla di “illecito” o contro i regolamenti.
La discesa in campo dell’atleta Greta Cicolari è avvenuta in pieno rispetto del regolamento. È avvenuto come atleta della serie C che è stata chiamata a giocare in serie superiore e, si ribadisce ancora, questo è assolutamente regolamentare perché stabilito dai regolamenti della stessa Fipav.

La pagina 8 e la tabella a pagina 10 della “Norme tesseramento atleti” usati dalla Fipav per emettere condanna di illecito”, multa e perdita a tavolino, in questo caso non hanno la minima attinenza.
E secondo questa norma la Volalto 2.0 da oggi fino al 31 marzo può tesserare anche altre 10/20/30 atlete e poi, se servono, utilizzarle in serie superiore senza violare alcuna normativa federale!!!

Lo scrivente si augura che questo errore da parte della Fipav sia stato casuale e non voluto, perché in tal caso sarebbe gravissimo!
Con la presente, si chiede alle Autorità adite, di intervenire affinchè la gravissima condotta tenuta dalla Fipav non leda oltremodo lo scrivente e la società sportiva rappresentata e si ponga ad horas ogni rimedio possibile.

In attesa di un celere riscontro e riservando, in ogni caso, il ricorso alle competenti sedi sportive ed ordinarie, si porgono
Distinti Saluti
Il Presidente
Turco Nicola

Ufficio Stampa Golden Tulip Volalto 2.0
Condividi