Givova Scafati. Arriva l’Armani Milano, Landi: “Spero in tanti tifosi”

La prima gara interna della stagione agonistica 2022/2023 sarà disputata dalla Givova Scafati, come già preannunciato, tra le mura del PalaBarbuto di Napoli, in virtù della temporanea indisponibilità del PalaMangano, dove si stanno svolgendo alacremente i lavori e le opere di messa a punto dei locali e degli impianti affinché quanto prima possa di nuovo accogliere team e tifosi.

In occasione della seconda giornata del campionato di massima serie italiana, la truppa cara a patron Nello Longobardi dovrà vedersela con uno dei più forti e temuti avversari dell’intera categoria. Alle ore 16:00 di domenica 9 ottobre, scenderà infatti in campo contro i campioni d’Italia dell’EA7 Emporio Armani Milano.

La prevendita dei biglietti sta andando a gonfie vele e i titoli di ingresso saranno ancora acquistabili sia online tramite il circuito Go2, che al PalaMangano nella giornata di domani (sabato 8 ottobre, dalle ore 9:30 alle ore 13:30) ed al PalaBarbuto nella giornata di domenica (9 ottobre, dalle ore 14:00 alle ore 16:30).

Davide e Golia si affronteranno sul parquet del PalaBarbuto per andare a punti con obiettivi ben diversi: la salvezza per i campani, lo scudetto per i lombardi. Se i primi scenderanno in campo con l’organico al completo, pronto a dare battaglia, proprio come ha già fatto nella cara d’esordio a Venezia, i secondi (vincitori finora di 29 scudetti, 8 Coppe Italia, 4 Supercoppe Italiane, 3 Coppe delle Coppe, 2 Coppe Korac e 3 Coppe dei Campioni) proveranno invece a bissare il risultato della prima giornata.

L’AVVERSARIO

La compagine del presidente Armani affronterà questa trasferta senza il playmaker Mitrou-Long, la guardia Baldasso e l’ex Datome (in maglia gialloblù dal 2006 al 2008), tutti infortunati, anche se quest’ultimo potrebbe recuperare in queste ore che precedono la palla a due.

L’esperto tecnico Messina (tra i più vincenti allenatori dello Stivale a spicchi) potrà però comunque disporre di una rosa ampia, variegata e di primissimo ordine, che si compone di italiani di caratura importante come Melli (ala grande), Tonut (guardia), Ricci (centro), Biligha (centro) e Alviti (ala), nonché di stranieri con esperienza di livello internazionale come lo statunitense Hall (guardia), i connazionali Davies (centro), Baron (guardia), Thomas (ala) e Hines (centro), lo sloveno Pangos (playmaker) ed il tedesco Voigtmann (centro).

LE DICHIARAZIONI

Il ala grande Aristide Landi:

«Purtroppo cominciamo il cammino stagionale casalingo a Napoli e non a Scafati, dove spero comunque di trovare tanti nostri tifosi, il cui calore ed affetto sarà per noi indispensabile. Mi aspetto una bellissima sfida perché affronteremo Milano, forse la squadra più forte del campionato, contro cui dovremo essere mentalmente duri e dare il massimo. Tra i singoli di Milano fatico a trovare un punto debole, è un’ottima squadra in ogni ruolo, al di là delle assenze. Hanno qualità, profondità e grande tecnica. Dovremo essere duri, sporchi e mettere le mani addosso per spuntarla. Abbiamo come obiettivo la salvezza, per cui ogni partita deve essere giocata col coltello tra i denti, come se fosse una finale».