Giugliano. Carannante, domani il Latina per rialzarsi: un banco difficile

Il Giugliano Calcio dell’allenatore Roberto Carannante non ha iniziato nel migliore dei modi il suo campionato, anzi, con le due sconfitte in altrettante gare con 1 solo gol fatto e ben 8 subiti (1-5 col Formia e 3-0 con la Nocerina, ndr) si può dire che i tigrotti devono darsi una svegliata già a partire dal prossimo turno, che tuttavia non è di una facilità estrema.

Perchè i gialloblè domani sono attesi in terra laziale, dove ad accoglierli ci sará il Latina, attualmente in testa al girone dopo le due vittorie contro il Gladiator (2-1, ndr) e il Nola (0-4, ndr). I laziali sono una se non la principale favorita alla vittoria finale e dopo la vittoria col brivido alla prima contro i sammaritani di Santonastaso e quella roboante dello “Sporting Club” di Nola, domani vorranno di sicuro continuare il loro percorso trionfale.

Turno impegnativo quindi per la formazione giuglianese per provare a rialzarsi dopo i due k.o. consecutivi: il calendario peggio non poteva offrirgli per provare ad ottenere un risultato positivo, perchè domani portare via punti dal “Domenco Francioni” sará complicatissimo.

D’altronde l’anno scorso i vari Orefice, De Girolamo e Caso Naturale sotto la guida di Massimo Agovino hanno dato prova del loro pragmatismo e di sapere fare dell’efficienza il principio basilare, cosa che quest’anno sembra non appartenergli piú anche se, e questa è una causa di giustificazione assoluta, siamo appena alla terza giornata di campionato e tempre ce n’è per rialzarsi e per raffreddare la panchina del tecnico ex Pomigliano.