FutsalHERO. Dagli spazi stretti ai lanci millimetrici: Xabi Alonso

Futsal: parola di origine portoghese, composta dalla fusione di fùtbol (calcio) e salòn (salone), letteralmente calcio al coperto. Le radici di questo sport risalgono agli anni ’30 del secolo scorso, quando un professore dell’Università di Montevideo, Juan Carlos Ceriani Gravier, scrisse le regole per adattare il calcio ai campi da basket. In Italia è conosciuto come calcio a cinque sotto l’egida della LND, assolutamente da non confondere con il calcetto. Il futsal è una vera e propria Disciplina, con tanti schemi più vicini al basket che al calcio, eppure di quest’ultimo è considerato erroneamente come un figlio minore, seppur spesso ne è invece il ‚Äò’padre” di alcuni talenti. Vi siete mai chiesti il perch√© alcuni dei migliori calciatori al mondo sono cos√¨ bravi? Alcune delle risposte possibili a questa domanda sono nel futsal.

Attraverso questa rubrica, la redazione di Sport Campania affronterà diverse storie di talenti provenienti dal calcio a cinque. Il futsal rende il giocatore di calcio a 11 più attrezzato, affrontare l’uscita da pressing, il gioco in spazi stretti, tenere la sfera vicino al piede, suola e punta per una rapidità di esecuzione, tutti aspetti che permettono di incrementare il processo decisionale durante l’azione, un aspetto sempre più fondamentale nel calcio moderno. Tutte caratteristiche che possiede El Senor, stiamo parlando di Xabier Alonso Olano, semplicemente noto come Xabi Alonso. Il centrocampista spagnolo del Bayern Monaco vanta una carriera invidiabile, due volte ha brindato alla Champions League (Liverpool 2005 e Real Madrid 2014), mentre con la maglia Nazionale delle Furie rosse ha conquistato gli Europei 2008 e 2012, salendo sul tetto mondiale in Sudafrica 2010. Da agosto nel club bavarese guidato da uno dei guru del futsal, Pep Guardiola, un allenatore che ha fatto del tiki-taka futsalero l’impianto di gioco delle proprie realtà: Qui il gioco è più rapido e più fisico. La Liga ha un ritmo più basso e le partite sono più tecniche‚Äì le parole del centrocampista spagnolo – . Indubbiamente la Bundesliga si avvicina di più alla Premier League che alla Liga.Un altro calciatore che ha affinato attraverso il calcio a cinque il proprio talento, divenendo uno dei playmaker più forti al mondo.

Al prossimo appuntamento in cui vi narreremo le gesta di un altro talento, perch√© un buon futsalero può essere un gran calciatore, più difficile si avveri il percorso inverso.