Futsal Clarav√¨. Gara sospesa col Rota, Spinelli: “Decisione inattesa, le nostre scuse

E’ la sera del ritorno dei quarti di finale della Coppa Campania di serie D, al Pala Zingaro di Sala Consilina c’è attesa sugli spalti per la sfida tra i locali del Futsal Clarav√¨ e il Futsal Rota, la squadra di Mercato San Severino all’andata passò di misura con il risultato di 3-2, perciò la qualificazione è ancora in bilico.
A dirigere la contesa è stato designato il sig. Manuel Chiumarulo della sezione di Agropoli, fischio d’inizio alle 20:30, ma dopo meno di dieci minuti, sul risultato di 1-1 accade l’inverosimile: un giocatore del Clarav√¨ sarebbe stato colpito da un avversario, fallo non fischiato, pertanto si accendono le proteste con un tesserato locale che si rivolge all’arbitro chiedendo spiegazioni, in cambio arriva il cartellino rosso. L’espulsione accende ulteriormente gli animi, lo stesso spintona il Direttore di Gara che decide per la sospensione della gara, non c’è più nulla da fare, tutti a casa.

Sull’accaduto abbiamo sentito Vincenzo Spinelli, Presidente del Futsal Clarav√¨: A nostro avviso l’arbitro non ha visto una gomitata subita da un nostro calciatore, lo stesso è andato a protestare con il Direttore di Gara mimando il gesto, l’arbitro forse ha creduto ce l’avesse con lui e l’ha espulso. Ne è conseguita una reazione ineccepibile del nostro tesserato, per cui è giunta la sospensione e non ne ha voluto più sapere. Per la decisione di chiudere la gara non sono pienamente d’accordo, isolato l’episodio si poteva proseguire. Per la reazione siamo davvero sconcertati, il Futsal Clarav√¨ si scusa profondamente sopratutto con il Direttore di Gara, ma anche con il pubblico presente, sottolineando che al palazzetto regnava un clima da festa. Un vero peccato perch√© avremmo potuto alzare il trofeo, siamo tra le squadre più attrezzate in serie D, adesso ci rituffiamo in campionato.