Feldi Eboli-Meta Catania 7-5. Settebello rossoblù: rimonta e finale col brivido

Cuore e orgoglio Feldi Eboli. La squadra allenata da Samperi conquista tre punti tra sul parquet amico del Pala Sele, contro il Meta Catania di Musumeci e compagni. Era il match in cui il tecnico delle volpi incontrava il suo recente passato, che lo ha portato alla ribalta nazionale con la vittoria della Panchina d’Oro arrivando secondo ai play off scudetto. Dolci ricordi a parte, la 24esima giornata di campionato ha consegnato una nuova vittoria alla formazione della piana del Sele utile alla corsa play off scudetto.

IL MATCH

Non è stato un compito facile, però, per la Feldi Eboli. Le volpi nel giro di poco più di sei minuti vanno sotto di due reti. Ad aprire i giochi è Rossetti, che sblocca il risultato. Il raddoppio arriva al minuto 6 e 18”, con Matamoros, che gela il PalaSele. I padroni di casa reagiscono e costruiscono con calma e determinazione il pareggio. Prima Luizinho riapre la partita, poi Pesk confeziona il pari. Match in equilibrio nel punteggio, ma a due secondi dalla fischio di metà tempo arriva il secondo sigillo di Luizinho, che firma il sorpasso rossoblù.

Nella ripresa il Catania parte forte per il pareggio, ma la situazione dei siciliani si complica quando Musumeci prende il secondo giallo e lascia anzitempo la partita. La Feldi Eboli approfitta della momentanea superiorità numerica per allungare il vantaggio con Calderolli. Ristabilita la parità in campo, i rossoblù beneficiano di un calcio di rigore per, che viene trasformato in rete da Pesk, anche per lui doppietta. Lopez, tecnico dei siciliani, prova a giocare la carta del portiere di movimento, mentre il portiere della Feldi ci mette ancora la faccia, come nella prima frazione di gioco, ed è costretto ad uscire momentaneamente dal campo.

Spinge la squadra ospite, ma il rientrante Dal Cin chiude la saracinesca compiendo interventi utili per tenere a distanza il Catania. Azione insistita da parte dei catanesi, ma sale in cattedra ancora Dal Cin che dalla sua porta firma il 6-2 per i padroni di casa. Gli uomini di Lopez trovano la rete della speranza, grazie a Rossetti. Una speranza spezzata da Bissoni, che dalla lunga distanza firma la settima rete della Feldi. Il Catania a pochi secondi dalla fine riesce a trovare la quarta rete, ma non c’è tempo per raggiungere un clamoroso pareggio, anche se Taliercio firma la quinta rete.

Termina così, la Feldi Eboli vince uno scontro diretto per i play off scudetto contro la Meta Catania.

FELDI EBOLI-META CATANIA BRICOCITY 7-5 (3-2 p.t.)

FELDI EBOLI: Dal Cin, Romano, Trentin, Schiochet, Selucio, Vavà, Caponigro, Pesk, Calderolli, Bissoni, Luizinho, Melillo, Glielmi, Pasculli. All. Samperi

META CATANIA BRICOCITY: Tornatore, Rossetti, Alonso, Musumeci, Taliercio, Messina, Silvestri, Campoy, Matamoros, Galan, Cruz, Raffagnino, Manservigi, Dovara. All. Lopez

MARCATORI: 3’14” p.t. Rossetti (M), 6’18” Matamoros (M), 8’33” Luizinho (F), 10’25” Pesk (F), 19’58” Luizinho (F), 4’31” s.t. Calderolli (F), 7’53” rig. Pesk (F), 15’47” Dal Cin (F), 17’17” Rossetti (M), 19’15” Bissoni (F), 19’20” Matamoros (M), 19’58” Taliercio (M)

AMMONITI: Musumeci (M), Calderolli (F), Luizinho (F), Taliercio (M), Vavà (F), Matamoros (M), Cruz (M), Tornatore (M), Selucio (F)

ESPULSI: al 3’40” del s.t. Musumeci (M)

ARBITRI: Chiara Perona (Biella), Domenico Di Micco (Cinisello Balsamo) CRONO: Nicola Maria Manzione (Salerno)