FC Pompei non si ferma più, piegato anche il Capri

Il Pompei non si ferma più. Il team di Scarlato si impone anche sulla Givova Capri Anacapri: al Bellucci finisce 2 a 1, quarta vittoria consecutiva che, in virtù del turno di riposo dell’Acerrana, vale il momentaneo meno due dalla vetta. Primo tempo di grande spessore dei rossoblù, che cingono d’assedio gli avversari sin dalle prime battute creando numerose palle gol. Il parziale si sblocca al 33’, quando Malafronte trasforma un calcio di rigore siglando l’1 a 0 ed il quattordicesimo centro in campionato. Al 42’ altro episodio chiave: Sirabella, già ammonito, tocca il pallone con un braccio al limite dell’area. Seconda ammonizione e ospiti in dieci.

La ripresa si apre con il raddoppio locale: azione fulminea in verticale con Malafronte che serve Caso Naturale nello spazio, dribbling e sinistro sul primo palo. 2 a 0 al 52’. La gara sembra archiviata, ma tre minuti più tardi il Capri trova il 2 a 1 con Oliva sugli sviluppi di una palla inattiva. Di fatto però non succede più nulla, gli ospiti provano a spingere ma i rossoblù tengono bene il campo e non subiscono tiri verso la porta. Altri tre punti in cascina e settimana prossima la sfida esterna con l’Ercolanese.

FC POMPEI-GIVOVA CAPRI ANACAPRI 2-1

FC POMPEI: D’Agostino, Balzano, Velotti, Di Girolamo, Tomolillo (67′ Arrivoli), Tarascio (75′ Marzano), Liccardo (67′ Baumwollspinner), Casillo, Caso Naturale, Malafronte, Simonetti (85′ Matute). A disp.: Mele, Avella, Riccio, Marasco, Di Paola. All.: Scarlato

GIVOVA CAPRI ANACAPRI: Torino, Sirabella, Oliva, Pezzullo, De Vivo (88’ Cavallini), Tassiero, Ciranna (62’ De Marzo), Diop (69’ Izzo), Giliberti (54’ De Martino), Navarrete (85’ De Rosa), Principe. A disp.: Santangelo, Luongo, Campanile, Metafora. All.: Rea

ARBITRO: Riglia di Ercolano. Assistenti: Forgione (Avellino), Trotta (Nocera Inferiore)
MARCATORI: 33’ Malafronte su rig., 52’ Caso Naturale, 55’ Oliva (C)
ESPULSO: Sirabella (C) al 42’ per doppia ammonizione. Ammoniti: Liccardo (P); Pezzullo, Izzo (C)