F1. Gp Messico. Rosberg scatta ancora in pole, Vettel terzo

Prosegue la maledizione per Lewis Hamilton che per il quinto Gran premio di fila si vede sfuggire la 50a pole position in carriera. A soffiargliela per la quarta volte consecutiva è il suo compagno di squadraNico Rosberg. Per il tedesco è la numero 20 nel proprio palmares, la quinta stagionale e la quarta di seguito. Ma partire dal palo ultimamente non ha portato molto bene a Rosberg che in gara è sempre stato annichilito dal proprio team mate che già ad Austin la scorsa settimana ha messo in bacheca il terzo titolo iridato in carriera.Mercedes sempre veloci per tutti i due giorni di prove, mostrando di avere un ottimo assetto tanto da essere molto veloci anche con le gomme medie. Prima fila tutta d’argento, dunque, e domani su un circuito spettacolare come quello degli “Hermanos Rodriguez” siamo certi ne vedremo delle belle visto che la prima staccata dopo il via è dopo quasi un chilometro. Chi proverà a giocare un brutto scherzetto ai due compagni di squadra sarà certamente Sebastian Vettel. Sempre veloce e oggi terzo a 370 millesimi dal connazionale in pole. Il quattro volte campione del mondo spera che l’ottimo passo mostrato nei long run delle prove dl venerd√¨ pomeriggio con le gomme medie possa servigli per superare se non tutte e due almeno una delle due W06, magari quella di Rosberg per consolidare la sua seconda posizione nel mondiale piloti. Molto dipenderà delle condizioni della pista, scivolosa al venerd√¨, meno perchè più gommata al sabato. Se dovesse restare l’asciutto la gara potrebbe vivere sulla lotta tra questi primi te se, invece, come dicono le previsioni dovesse comparire la pioggia, ecco che diventerebbero avversarie in grado di lottare per il podio anche le due Red Bull. Le vetture austriache si sono qualificate con il quarto e quinto tempo. Daniil Kvyat ancora una volta è stato più veloce del compagno di squadra Daniel Ricciardo. Da tenere d’occhio anche le due Williams-Mercedes di Valtteri Bottas che scatterà al fianco dell’australiano e Felipe Massa, settimo ed in quarta fila. Accanto il pilota paulista avrà il 18enne Max Verstappen con la Toro Rosso. Quinta fila, invece, tutta Force India con il beniamino di casa Sergio Perez a precedere Nico Hulkenberg. Fuori dalla top ten, invece, Carlos Sainz con l’altra Toro Rosso. Quindi le due Lotus di Romain Grosjean e di Pastor Maldonado. In sesta fila accanto al venezuelano scatterà Ericsson con la Sauber. Quindicesimo per i problemi ai freni che l’hanno fermato nella Q2, Kimi Raikkonen, partirà dalla penultima fila visto che dopo la FP3 ha dovuto sostituire il cambio sulla sua Ferrari e pagherà cinque posizioni in griglia. In ultima fila le due McLaren-Honda di Jenson Buttonc he non ha preso parte alle qualifiche per un problema all’ERS e che pagherà quindici posizioni di penalità e Fernando Alonso che invece ne dovrà scontare 50.
(ITALPRESS).

Condividi