Corno d’Oro. Battere la Folgore per l’assalto all’Acciaroli, Spinillo: “Io ci credo”

Il Corno d’Oro continua il suo cammino in rincorsa verso il primato. L’Acciaroli è solo a due lunghezze di distanza e la squadra di Michele Castagno non può che premere sull’acceleratore alla ricerca del sorpasso.

Nella prossima sfida i gialloblù saranno impegnati al Sant’Anna contro la Folgore Acquavella, squadra che insegue il sogno play-off. Attualmente a tre lunghezze di distanza dal quinto posto, la squadra di Acquavella ha la necessità di fare punti per sperare ancora di salire di categoria dalla porta secondaria. Il Corno d’Oro, però, non si può permettere passi falsi, visto che l’Acciaroli avrà a che fare con una sfida sulla carta molto semplice, contro la Real Vastola.

Come sempre nelle grandi occasioni la squadra sarà seguita da una bella cornice di pubblico, che renderà il Sant’Anna una vera e propria bolgia gialloblù. Castagno, dal canto suo, ha a disposizione l’intera rosa a disposizione recuperando quindi tutti gli infortunati.

“Io ci credo -commenta ai nostri microfoni il presidente del Corno d’Oro Ivan SpinilloSono convinto che riusciremo a vincere tutte e sette le partite restanti, perchè questo è un grande gruppo e abbiamo la forza dei nostri tifosi. Sappiamo di avere un calendario ostico dalla nostra, ma sono convinto che riusciremo a portare dalla nostra questi match. La nostra è una rosa di tutto rispetto e approfitto, quindi, per fare i complimenti ai ragazzi per quanto fatto e stanno facendo, ma soprattutto ai nostri bomber Peccia, Magliano e Falcone che hanno reso il nostro attacco il migliore assieme a quello dell’Acciaroli”.

“Ci aspetta una squadra ostica -commenta ai nostri microfoni il direttore sportivo Donato VolpeSappiamo che la Folgore Acquavella ha una rosa di tutto rispetto, conosciamo bene l’allenatore e le sue qualità. Verranno qui per fare risultato, essendo ancora in zona play-off, ma non possiamo sbagliare”.

Cristina Mariano