Club Serre, Viggianiello si gode la promozione in 1^ Categoria: “Campionato straordinario, ora vogliamo confermare il primato”

Mancano due partite al termine del campionato di Seconda Categoria. Nel girone I il Club Serre continua a mantenere il primato a sole due lunghezze dalla seconda in classifica.

Corsa a due tra Club Serre e Pixous GDP per la promozione in Prima Categoria. I policastresi possono comunque chiudere già il discorso playoff conquistando solo un punto per distanziare ulteriormente la terza Akropolis. In chiave salvezza la corsa è a tre con Supersantos, Lentiscosa e La Ciletana Sport racchiusi in due punti.

In esclusiva Sport Campania abbiamo intervistato il calciatore Michele Viggianiello.

Due punti vi separano dal Pixous e due partite mancano alla fine del campionato. Come stai e come sta la squadra in vista di questo avvincente finale di stagione?

“Ci separano solo due punti al termine di questa stagione, abbiamo ancora voglia di vincere e festeggiare il campionato stando lì In cima alla classifica.”

In questa stagione avete totalizzato 19 vittorie, 3 pareggi e solo 2 sconfitte. Ti aspettavi di fare così bene?

“Faccio parte di una squadra costruita per vincere il campionato io ci ho creduto e mi aspettavo di raggiungere questo obiettivo, ovvero quello di vincere il campionato.”

Lentiscosa e Cilento Accademy vi attendono, Cellarum e Supersantos prossime avversarie del Pixous. Quale di queste squadre ritieni capace di fare uno “sgambetto”?

“Non credo si fermerà il Pixous, ma un passo falso potrebbe farlo contro il Supersantos a cui servono i punti salvezza. Noi abbiamo tanta fame e il campionato lo vogliamo chiudere al 1° posto perché lo meritiamo. La classifica attualmente parla chiaro.”

Il distacco punti è ormai matematico, la Prima Categoria è praticamente conquistata. Quanto tieni personalmente a chiudere il campionato al primo posto?

“A tutti piacerebbe vincere qualsiasi campionato al di là della categoria. Chiuderlo secondo sarebbe una beffa però noi faremo di tutto per confermare il primato.”

Avete disputato un grande campionato proprio perché tra staff e calciatori avete formato una vera e propria famiglia. L’anno prossimo resterai ancora al Serre? Quanto dipende da parte tua tale scelta?

“Per ora ciò che conta è vincere il campionato poi quello che accadrà al termine del campionato si vedrà. Devo ammettere di aver trovato un bel ambiente qui a Serre. Per il momento non faccio commenti sul mio futuro, poi si vedrà… Approfitto per mandare un forte abbraccio e dedicare questa splendida stagione a due splendide persone di Serre che ci sono vicine da inizio campionato nonostante dei momenti difficili: Antonio Luongo e Giuseppe Bevilacqua.”