Città Di Gragnano. Ecco i voti ai protagonisti della salvezza

E’ stata una stagione lunga e faticosa ma alla fine, tra mille difficoltà, è arrivata una salvezza meritata sul campo per quanto mostrato dalla squadra in termini di qualità di gioco ed abnegazione. Scorriamo adesso le nostre valutazioni dei giocatori gialloblè più utilizzati dal tecnico Maurizio Coppola.

PORTIERI:

Giacomo De Marino: arrivato a Gragnano dopo l’ottima stagione con la Battipagliese, conquista la seconda salvezza consecutiva. Qualche infortunio ma anche ottime prestazioni. Voto 6.5

Luigi Salineri: entra e para un rigore fondamentale a Lamezia conquistando il posto da titolare con autorità. Un problema fisico lo costringe ai box nel finale di stagione. Voto 7

DIFENSORI:

Andrea Baleotto: under solamente sulla carta, conferma le sue qualità anche nella categoria superiore. Deve trovare la sua posizione ideale tra terzino e centrale, il futuro è suo. Voto 7

Leonardo Gargiulo: punto di riferimento indispensabile per il gruppo sia in campo che fuori. Sia da centrale, che da terzino, il suo rendimento è una sicurezza. Voto 7.5

Michele Loreto: giganteggia al centro della difesa gialloblè. Gli avversari sono più alti e più grossi di lui? Per Michele non è un problema. Roccia. Voto 7.5

Luigi Panariello: nonostante sia ancora relativamente giovane porta serietà ed applicazione nello spogliatoio. Quando viene chiamato in causa riesce sempre a dare il suo contributo. Voto 6

Raffaele Perinelli: spesso titolare sulla fascia mancina alterna ottime cose ad errori madornali. Deve crescere sotto tanti aspetti ma una base sulla quale lavorare c’è. Scugnizzo. Voto 6.5

Francesco Savarese e Ciro Cannavacciuolo: non hanno tanto spazio la domenica ma in allenamento aiutano i compagni con intensità e sacrificio contribuendo alla preparazione della partita. Voto 6

CENTROCAMPISTI:

Aniello Vitiello: pochi dubbi sulle sue qualità che ha confermato con una stagione di alto livello. Playmaker indispensabile per dare equilibrio alla squadra gialloblè. Voto 7.5

Savino Martone: affronta l’annata con la fascia di Capitano da gragnanese doc. Le attese sono tante e lui non delude. Quattro reti pesanti contro Vibonese, Agropoli e Noto. Voto 7.5

Bakary Manneh: il giovane ragazzo proveniente dal Gambia convince lo staff e si guadagna una chance importante che, quando impiegato, non spreca mostrando potenziale. Voto 6

Giuseppe La Monica: tra i migliori giovani centrocampisti del Campionato. Giocatore completo, abile in entrambe le fase. Se riuscirà a limitare l’irruenza ed il nervosismo (troppi gialli) avrà un futuro assicurato. Voto 7

Nicola Leone: croce e delizia della formazione di Maurizio Coppola. Quando è in giornata si, dimostra di meritare anche qualcosa in più della serie D ma accende e spegne troppo di frequente. Alla ricerca della continuità. Voto 7

Dario Odierna: jolly per eccellenza, riesce nell’arco dell’anno a giocare con tutti i numeri dal 2 all’11. Tanta corsa ed intelligenza tattica, qualità fondamentali per l’equilibrio della squadra. Una sola rete, decisiva, contro l’Aversa. Voto 7.5

ATTACCANTI:

Giovanni Carfora: la scheggia impazzita, in campo corre e dribbla senza sosta. Suo il gol più bello della stagione contro la Frattese. Peccato per i due infortuni che gli hanno fatto saltare tanti mesi di Campionato. Voto 7

Claudio Pagano: approdato a Gragnano durante la finestra invernale del mercato, lotta e si impegna in ogni occasione. Purtroppo non riesce a trovare la via del gol. Voto 6

Gianmarco Mascolo: una delle reti più importanti della stagione a Scordia in quella che è stata la vittoria
della svolta. Concede il bis a Leonforte. Voto 6.5

Salvatore Elefante: tante, forse troppe, le pressioni di dimostrare nella sua città. Non riesce sempre a riportare la domenica quanto di buono fatto durante la settimana. Voto 6

Ciro Foggia: tanti i dubbi degli addetti ai lavori ad inizio stagione. Ciro è bravo a spazzarli via in breve tempo ed ad affermarsi come il bomber principe del girone. Ventuno reti, c’è la sua firma sulla salvezza. Voto 8

Maurizio Coppola, Rosario Di Martino, Vincenzo Esposito, Cosimo Vicidomini: secondo qualche addetto ai lavori questa squadra sarebbe riuscita ad ottenere negli ultimi due anni gli stessi risultati anche con un altro staff. Noi rispondiamo attraverso un voto. Voto 8

VERSIONE VIDEO

Ufficio Stampa Gragnano Calcio

Gennaro De Stefano