Cavese. Ufficiale, i metelliani tornano al Simonetta Lamberti

Ora è ufficiale, la Cavese del presidente Massimiliano Santoriello tornerà a giocare sul manto erboso dello stadio Simonetta Lamberti in vista del prossimo campionato di Serie C. Dopo l’annuncio fatto diverse settimane fa dal sindaco di Cava de’ Tirreni, Vincenzo Servalli, in data odierna la Commissione Criteri Infrastrutturali e Sportivi-Organizzativi ha dato parere favorevole all’utilizzo dello storico impianto per la disputa delle gare interne della stagione 2020/21.

La Cavese è stata costretta, di fatto, a trascorrere un anno di lontananza dalle proprie mura di casa, usando in maniera temporanea il Romeo Menti di Castellammare di Stabia come impianto casalingo. Questo a causa dei lavori straordinari effettuati allo stadio Lamberti al fine di adeguarlo ai criteri infrastrutturali richiesti dalla Lega Pro. Lavori che l’amministrazione comunale, i dirigenti, i funzionari e le imprese impegnate nei diversi cantieri hanno provveduto a completare entro i termini previsti dal sistema delle Licenze Nazionali. Un connubio perfetto che ha permesso alla Cavese di fare ritorno nel proprio stadio. Infatti, i settori dell’impianto sono stati perfettamente messi a norma per un numero di 4550 spettatori.

Dunque, dopo un anno di esilio, la società di Santoriello potrà tornare ad esibirsi dinanzi al proprio pubblico di casa calpestando l’erbetta dello stadio Simonetta Lamberti. Sempre quest’oggi la Cavese ha ricevuto parere favorevole anche dalla COVISOC che ha ritenuto soddisfacenti i criteri legali ed economico finanziari per la partecipazione al campionato di Serie C 2020/21.

 

Nunzio Marrazzo