Casertana. D’Angelo e Zito non hanno limiti, i due falchetti continuano a fare faville

L’età è solo un fattore anagrafico che nel calcio conta davvero poco quando la passione continua ad ardere fortemente e la voglia di superare i propri limiti non accenna ad arrestarsi. A darne prova giorno dopo giorno sono i due veterani della Casertana Angelo D’Angelo e Antonio Zito. Due nomi che incarnano la fame in persona di chi non si è ancora stancato di stupire. Entrambi i falchetti rispecchiano in modo nitido lo stile Casertana. Cuore, grinta e tanta fame di rivalsa. Queste sono le caratteristiche che hanno contraddistinto i rossoblù. Una mentalità che si è evidenziata maggiormente proprio con l’avvento di mister Ciro Ginestra.

Nonostante l’età, Angelo D’Angelo e Antonio Zito si stanno dimostrando sin qui una spanna sopra gli altri nel campionato di Serie C, un vero lusso per la categoria. Non a caso i due da tempo fanno parte dei pilastri principali del club rossoblù. Una stagione da record per entrambi, sopratutto per Angelo D’Angelo. Il centrocampista ex Avellino non conosce limiti e lo sta dimostrando anche in questa stagione sempre più da protagonista. Il falchetto classe 1985 ne ha dato conferma nella giornata di ieri in quel di Terni, dove al Libero Liberati contro la Ternana ha messo a segno la quinta rete in campionato, consegnando alla Casertana la prima vittoria in trasferta della stagione. Una rete di valore assoluto per il centrocampista dei rossoblù. Infatti, dopo Castaldo la scorsa stagione e Starita in quella in corso, con il gol realizzato in Umbria Angelo D’Angelo ha siglato un nuovo record personale di reti in una stagione.

CLASSIFICA MARCATORI CASERTANA

8 reti, Starita

6 reti ‚ Castaldo

5 reti, D’Angelo

2 reti, Zito

1 rete ‚ Silva, Paparusso, Longo, Floro Flores e Caldore

Da record anche per Antonio Zito. Oltre alle le due reti siglate nel corso di questa regolar season, l’esterno classe 1986 ha raggiunto sin qui quota 9 assist in una sola stagione (record personale). A propiziare la rete di Angelo D’Angelo al Liberti, infatti, è stato lo stesso Antonio Zito. L’ex Salernitana ancora una volta ha dato prova delle sue qualità con una pennellata perfetta, consegnando una palla a D’Angelo con scritto: “Basta spingere”. Un cioccolatino confezionato in modo impeccabile, facile da scartare, sopratutto se ti chiami Angelo D’Angelo. Insomma, la Casertana può continuare a gustarsi Angelo D’Angelo e Antonio Zito. Due veterani che hanno dimostrato ancora una volta di avere gli occhi ardenti e la fame di chi è solo al primo giorno.

 

Nunzio Marrazzo

ph credit: pagina ufficiale Ternana Calcio