Canottieri-Posillipo, ritorna il derby alla Scandone. Sabbatino: “Sono fiducioso”

Un’attesa lunga dieci anni e finalmente si torna a giocare il derby di sempre quel Canottieri-Posillipo che tanti ricordi fa affiorare nella mente degli appassionati della pallanuoto napoletana. Per gli amanti delle statistiche, l’ultimo derby risale esattamente al 30 ottobre del 2003 e si concluse con il punteggio di 5 a 10 per il Posillipo. A campi invertiti, l’11 ottobre dello stesso anno, fin√¨ 11 a 8 sempre per la formazione posillipina. In casa giallorossa questo sarà un derby speciale perch√© la squadra lo affronta nelle inaspettate vesti di capolista con sei punti di vantaggio sui cugini rossoverdi. La Canottieri sarà quindi chiamata a difendere l’imbattibilità in campionato ed il primato in classifica, in una partita nella quale non gode dei favori del pronostico che indicano invece nel Posillipo la squadra più forte. Ma i ragazzi terribili di Paolo Zizza, al di là dei pronostici, non molleranno facilmente anzi, sono certi di potersela giocare e sicuramente sia l’impegno che la concentrazione saranno ai massimi livelli. Si gioca venerd√¨ alle 20 per consentire alla Rai di mandarla in diretta su Rai Sport2 e sarà arbitrata dalla coppia Gomez-Rovida.

Al Molosiglio ovviamente c’è grande attesa per questa ritrovata sfida e ci si mobilita per consentire alla squadra di avere il massimo sostegno sulle tribune della Scandone. Saranno presenti oltre al presidente Edoardo Sabbatino, il presidente Benemerito Carlo De Gaudio, i due vice presidenti Vittorio Lemmo e Davide Tizzano, il consigliere Paolo Trapanese e tanti altri dirigenti giallorossi.

Siamo arrivati a questa attesissima sfida con il Posillipo nelle condizioni migliori e di questo voglio ringraziare per l’ottimo lavoro svolto sia Paolo Zizza ed il suo staff, ma anche questi ragazzi che si sono impegnati sempre al massimo ed hanno dimostrato un grande attaccamento al circolo – ha dichiarato il presidente Sabbatino ‚Äì Non faccio pronostici, sono fiducioso e penso che vedremo ancora una Canottieri all’altezza, ma soprattutto mi auguro che sia una gran bella partita, nel segno del fair play e con un grande pubblico.

Paolo Zizza allenatore della Canottieri pur comprendendo questo clima di entusiasmo che accompagna la squadra, invita tutti a tenere i piedi ben puntati a terra. Il Posillipo è una grande squadra, anche loro hanno in formazione molti giovani, ma possono contare anche su giocatori di grande esperienza. E’ una squadra costruita per disputare un campionato diverso dal nostro – ha detto il tecnico della Canottieri, Paolo Zizza ‚Äì Oggi li affrontiamo nelle migliori condizioni, sia dal punto di vista fisico che mentale, ma resta una partita difficilissima. Non abbiamo nulla da perdere, tutto quello di positivo che ne verrà fuori per noi sarà grasso che cola in virtù di una programmazione che prevede, almeno per quest’anno, la permanenza in A/1. Certo sarebbe bellissimo togliersi lo sfizio di batterli.

Rosario Mazzitelli
Ufficio Stampa Canottieri Posillipo

 

 

Condividi