Bisceglie-Juve Stabia 0-1. I gialloblù sbancano il ‘Ventura’, la decide Borrelli

La Juve Stabia espugna il ‘Gustavo Ventura’. Dopo l’amaro pari casalingo contro il Teramo, le vespe di mister Pasquale Padalino ritrovano la vittoria in Puglia contro il Bisceglie di Aldo Papagni. I gialloblù si sono imposti di misura sui neroazzurri grazie al gran gol messo a segno nella ripresa da Borrelli. Un successo, fondamentale in chiave playoff, che è valso alle vespe il terzo risultato utile di fila (2 vittorie e un pari).

I LEGNI FRENANO BISCEGLIE E JUVE STABIA — La Juve Stabia di mister Pasquale Padalino approccia al match subito con il piglio giusto prendendo in mano, senza indugio, il pallino del gioco. Non a caso è proprio la formazione gialloblù a crearsi la prima chance dopo undici minuti di gioco. Borrelli prova a rendersi pericoloso con una conclusione dal limite che termina alta. La reazione del Bisceglie arriva poco dopo. La squadra padrona di casa replica al 21’ con un missile dalla distanza Cecconi che si stampa sulla traversa. I ragazzi di Aldo Papagni assumono sicurezza con il passare dei minuti e al 24’ lo confermano trovando una nuova conclusione con Mansour che però non centra lo specchio della porta. A rubare la scena nel finale della prima frazione, però, è la Juve Stabia. Le vespe chiudono i primi 45 minuti di gioco in crescendo. Al 37’ i gialloblù si portano ad un passo dal vantaggio con Caldore che da ottima posizione stampa la sfera sul palo. Nei minuti di extra time a provarci è Vallocchia che va al tiro due volte, ma senza trovare la via del gol.

LA DECIDE BORRELLI CON UN SUPER GOL — Così come conclusa la prima frazione inizia la ripresa, Juve Stabia all’attacco. Le vespe impiegano poco più di cinque minuti per trovare la prima conclusione del secondo tempo. A cercare di impensierire Spurio è Borrelli che va in girata dall’interno dell’area di rigore senza però centrare lo specchio della porta. Dopo Borrelli, è Fantacci ad andare al tiro. Il centrocampista sfoggia il suo delizioso mancino che costringe Spurio ad intervenire deviando in calcio d’angolo. Dopo le diverse sortite offensive delle vespe, arriva la risposta veemente del Bisceglie che va a caccia del gol prima con un colpo di testa di Tazza e poi con una conclusione di Romizi. La formazione di casa ci prende gusto e al 62’ prova nuovamente a mettere i brividi alla squadra di Padalino con un tiro di Mansour, ma il suo destro risulta poco preciso. Le molteplici azioni dei neroazzurri non intimoriscono affatto le vespe che al 64’ sbloccano il match grazie ad un super gol di Borrelli. L’attaccante dei gialloblù si gira in un fazzoletto e fulmina Spurio infilando la sfera dritta nell’angolino. La Juve Stabia sfrutta il momento per provare ad annichilire l’avversario. Al 69’ a cercare la gloria è Marotta che trova un’ottima presa di Spurio. Nei minuti finali è il Bisceglie a prendersi di prepotenza la scena. I neroazzurri si gettano all’assalto continuo della metà campo gialloblù. Nonostante gli assedi costanti dei pugliesi, la corazza difensiva della Juve Stabia non si sgretola. Le vespe reggono l’urto portando a casa un’importante vittoria per la corsa playoff.

IL TABELLINO DEL MATCH

BISCEGLIE-JUVE STABIA 0-1 ( 0-0 pt)

BISCEGLIE (3-4-1-2): Spurio; De Marino (46’ Bassano), Altobello, Priola; Tazza (86’ Pedrini), Cittadino, Romizi, Giron; Mansour (67’ Sartore); Rocco (78’ Makota), Cecconi (67’ Musso).

A disposizione: A.Russo, Gilli, Bassano, Zagaria, Ferrante, Casella, Maimone, Pedrini, Sartore, Musso, Makota. Allenatore: Aldo Papagni.

JUVE STABIA (3-4-1-2): D.Russo; Mulè, Troest, Elizalde (83’ Esposito); Garattoni, Berardocco, Vallocchia (83’ Suciu), Caldore (69’ Scaccabarozzi); Fantacci; Marotta, Borrelli (78’ Cernigoi).

A disposizione: Lazzari, Gianfagna, Esposito, Scaccabarozzi, Oliva, Guarracino, Iannoni, Suciu, Borrelli, Ripa. Allenatore: Pasquale Padalino.

Direttore di gara: Davide Di Marco di Ciampino

Assistenti: Giulia Tempestilli di Roma 2 — Lorenzo D’Ilario di Tivoli

Quarto uomo: Mario Perri di Roma 1

Ammonizioni: Elizalde (30’), Cittadino (31’), Mulè (56’), Fantacci (73’), Russo (80’)

Espulsioni:

Marcatori: Borrelli (64’)

Recupero: 2’ (pt), 4’ (st)

Nunzio Marrazzo