Baseball & Softball. Lega del Mare: un campionato in continua evoluzione

La Lega del Mare nasce con l’intento di unire, in un unico campionato, le realtà amatoriali di baseball, softball e slow Pitch presenti nel Sud Italia.

Domenica 24 marzo 2019 ad Anzio ha preso il via la seconda edizione. Ad aprire le Danze la North Division con diretta Facebook e primo lancio eseguito da personaggio di spicco del baseball laziale.Dopo il successo all’esordio che vide nel marzo scorso ai nastri di partenza otto compagini suddivise tra Campania, Puglia, Basilicata e Calabria, conclusasi con la vittoria finale del Napoli Baseball Softball nello splendido impianto di Foggia, quest’anno le squadre si sono raddoppiate ed è stato bellissimo nel corso delle settimane percepire entusiasmo e curiosità da parte dei vecchi partecipanti e delle nuove squadre. Aver ottenuto l’adesione da storiche squadre laziali e siciliane ha coronato il sogno degli organizzatori di coprire tutto il sud Italia.

Le squadre, suddivise in ben 5 gironi, saranno: Dolphins Anzio, Nettunia Warriors e Red Foxes Roma nella North Division; Napoli Baseball, Reggia Caserta e Bulls Acerra (NA) nella West Division; Brewers Caserta, Warriors Bari e Embers Fovea Foggia nella East Division; Seagulls Salerno, Kings Rivello e Cus Cosenza nella Mid Division; San Giorgio Baseball Reggio Calabria, Cus Unime Messina e Vagabundos Casteldaccia (PA) nella South Division.

Le partite si giocheranno da domenica 24 marzo fino a domenica 2 giugno e ci saranno 3 raggruppamenti per ogni girone con la fase finale fissata per il 23 giugno in luogo da decidere in impianto con 3 campi di gioco.

Insomma, grande soddisfazione e comprensibile emozione da parte del Delegato Regionale Fibs Giuseppe Mele e del Delegato all’attività amatoriale Mario Pironti, ideatori della Lega del Mare. per un torneo che metterà insieme sud e centro Italia e che potrebbe il prossimo anno fungere da esempio e da spunto per altre realtà del nord con le quali sono state già intavolate intese per poter magari a breve unificare in un solo format tutto il movimento nazionale del softball slow pitch amatoriale. In tal senso spinge anche il coach della Nazionale Italiana che segue da lontano la Lega del Mare e col quale continuano ad intercorrere colloqui telefonici.

Dopo la ulteriore parentesi della Winter League disputata in autunno in un unico girone da Brewers Caserta poi vincitori, Napoli Baseball, Seagulls Salerno, Warriors Bari e Goti ’97, questo torneo costituirà un grande regalo per tutti coloro che ci hanno creduto, che hanno continuato a lavorare nei mesi sui propri campi ma anche dietro le scrivanie per il bene dell’intero movimento, che hanno visto e letto nella Lega del Mare una opportunità, una alternativa, un momento di evasione e di condivisione e questo in attesa che altre squadre si uniscano al gruppo e che quest’anno per poco non sono riuscite ad aggregarsi.

Mario Pironti