Avellino. Zappacosta sugli scudi

E’ sicuramente l’uomo del momento in casa Avellino. Sky lo ha inserito nella formazione ideale della Serie B, il compagno di squadra Fabbro lo ha definito il nuovo Zambrotta, l’allenatore dell’Under 21 Gigi Di Biagio lo ha convocato per il doppio impegno degli Azzurrini contro i pari età di Belgio e Cipro, il presidente Taccone ha dichiarato pubblicamente di aver dovuto fare carte false per rinnovarne la comproprietà con l’Atalanta, nelle cui giovanili è cresciuto. Davide Zappacosta è sicuramente, in casa biancoverde, la sorpresa più gradita di questo primo scorcio di stagione. Il Pendolino di Sora, un gol decisivo ed una sfortunata traversa nelle prime due uscite del campionato cadetto, si gode questo momento, rilascia una lunga intervista alla Gazzetta Dello Sport, nella quale dichiara il suo amore per Avellino, tanto da essersi tatuato la data del ritorno in serie B dei Lupi, e fa in tempo ad esordire con la casacca azzurra nella partita persa contro il Belgio, entrando negli ultimi 15 minuti e rendendosi protagonista di alcune sgroppate sulla fascia destra del campo. Questa prestazione, forse, gli varrà la maglia da titolare nella gara contro Cipro, dove ai giocatori di Mister Di Biagio è assolutamente vietato sbagliare. Un vero e proprio momento d’oro per il giovane esterno, momento d’oro che però ha un unico risvolto negativo: Zappacosta non sarà a disposizione di Rastelli per la sfida contro la Ternana. Poco male, è sicuramente importante che il ragazzo faccia tesoro di questa esperienza, per poi tornare a solcare l’out destro dello schieramento biancoverde ancora più forte di prima.

Condividi