Avellino. Zappacosta: Due anni di rimproveri mi sono serviti ad imparare anche la fase difensiva

Davide Zappacosta è senz’ombra di dubbio l’uomo del momento in casa biancoverde. Dopo l’allenamento di ieri, svoltosi a Torrette di Mercogliano, l’esterno dell’Avellino e dell’Under 21 di Gigi Di Biagio si è concesso ai microfoni dei giornalisti in sala stampa. Il Pendolino di Sora per prima cosa ha voluto dire la sua sull’esperienza con la maglia azzurra: E’ un piacere, un vero onore rappresentare l’Italia anche se a livello giovanile. Ora penso solo all’Avellino e sono concentrato per dare il massimo. Il giocatore ha poi parlato della gara di domenica scorsa, alla quale non ha potuto prendere parte: Domenica abbiamo dimostrato di essere un gran gruppo, siamo tutti all’altezza di essere titolari. Ho visto il pubblico contro la Ternana e mi è dispiaciuto tantissimo non esserci. Zappacosta si sofferma anche sul rapporto speciale con Mister Rastelli: La fiducia del mister è molto importante per me. Io devo ringraziare Rastelli per quello che ci insegna ogni giorno; dopo due anni di rimproveri sono riuscito ad imparare anche la fase difensiva. Infine un passaggio sulla prossima gara che vedrà i Lupi opposti al Lanciano: Sabato affrontiamo una squadra ostica e ci stiamo preparando al meglio. Bisogna restare sempre concentrati, umili ed affrontare al massimo ogni singola partita”.

Condividi