Avellino-Varese 1-1: rimonta e rimpianti per i lupi di Rastelli

Finisce 1-1 la gara del Partenio tra Avellino e Varese, ma quanti rimpianti per i padroni di casa. Passati in svantaggio a fine primo tempo grazie alla rete di Rea (40′), difensore centrale da Sant’Anastasia; i lupi riescono ad acciuffare il pari al minuto 63′ grazie all’incornata di Arini dopo l’ottima azione sull’asse Zappacosta-Castaldo. Proprio il bomber biancoverde, pochi minuti dopo, getta alle ortiche il pallone del sorpasso. E’ il sessantasettesimo quando Franco (già ammonito) tocca in area un pallone di Castaldo. Rigore, ma incredibilmente, niente doppio giallo: Franco resta in campo. Sul dischetto si presenta proprio l’attaccante ex Juve Stabia che, però, non riesce a bucare la rete di Bressan, centrando in pieno la traversa. Squadre ferme sull’1-1 fino al fischio finale e grandi rimpianti per l’Avellino che, comunque, ha il merito di muovere la classifica contro un avversario sempre temibile.

Avellino-Varese 1-1. Ecco il tabellino del match:

AVELLINO (3-5-2): Terracciano; Izzo, Peccarisi, Fabbro; Zappacosta, Arini (dal 40‚Ä≤ st D’Angelo), Massimo, Schiavon, Bittante (dal 6‚Ä≤ Dia Pape); Soncin (dal 13‚Ä≤ st Galabinov), Castaldo. A disposizione: Di Masi, Angiulli, Biancolino, Millesi, De Vito, Herrera. Allenatore: Rastelli.

VARESE (4-4-1-1): Bressan; Fiamozzi, Rea, Ely, Franco; Zecchin (dal 24′ st Cristiano), Damonte, Corti, Lazaar (dal 29′ st Laverone); Neto Pereira (dal 26′ pt Calil); Pavoletti. A disposizione: Bastianoni, Lupoli, Bjelanovic, Falcone, Barberis, Spendlhofer. Allenatore: Sottili.

ARBITRO: Merchiori di Ferrara (Guardalinee: Del Giovane di Albano L., Bellutti di Trento. Quarto uomo: Martinelli di Roma2).

RETI: pt 40′ Rea; st 18′ Arini.

Condividi