Audace Cerignola-Turris 2-1. Esordio amaro per Di Michele

Il cambio tecnico non porta i suoi frutti. Audace Cerignola-Turris si chiude con la sconfitta dei corallini ora gestiti da David Di Michele.

Non sembra trovare pace la rossa di Torre del Greco. Audace Cerignola-Turris finisce con un 2-1 che fa male alla piazza corallina.

Botta e risposta: corallini a rischio

Pronti, via e subito vantaggio per la squadra di casa con Melcore. L’Audace Cerignola riesce ad approfittare di un buco difensivo dei corallini. Dopo l’avvio shock, la Turris risponde sfiorando il gol con Leonetti per servito da Tougordeau. Pochi istanti di luce per i rossi, che subiscono platealmente le sortite offensive del Cerignola. Male la fase difensiva dei corallini, al contrario della formazione di Pazienza. La Turris, infatti, cerca di offendere con lanci di lunga gittata, provando a saltare la catena centrale.

Il Cerignola sfiora il raddoppio con D’andrea almeno in due occasione, ma anche Allegretti ha l’occasione per allungare il vantaggio casalingo. Al 35′, però, è la Turris che trova il gol, ma dal dischetto. Tocco di mano di D’Andrea e massima punizione. Maniero la trasforma. Di Michele, dunque, cambia la squadra in cambio posizionando un 4-4-2. che sembra essere più ad appannaggio della Turris.

La squadra, difatti si rende pericolosa ancora sull’asse Tougordeau Gallo che viene atterrato in area. Turris che chiede il rigore, arbitro che va avanti.

Affondo Tascone, Turris KO

Nella ripresa si rivedono gli errori del primo tempo. L’Audace Cerignola ritrova il gol a pochi minuti dal calcio di avvio. Al 52′ ci pensa Tascone ad insaccare alle spalle di Perna, approfittando di un altro buco difensivo. La Turris fa fatica a reagire e l’avversaria, invece, preme con il piede sull’acceleratore sfiorando ripetutamente il tris.

Corallini in balia dell’avversaria, rischia il crollo, ma ci pensa Manzi a salvare miracolosamente sulla linea. L’inerzia cambia di nuovo con l’ingresso di Aquadro tra le fila della Turris. Proprio dai suoi piedi nasce l’occasione per andare a trovare il pareggio. Non concretizzata l’occasione, ma la Turrs sembra essersi destata. Il finale regala diverse occasioni, ma la più netta è quella del Cerignola.

Dopo il salvataggio di Perna diversi minuti prima, Achik trova ad essere pericoloso nel finale con un tiro a giro su cui l’estremo corallino si fa trovare pronto.

Tabellino

AUDACE CERIGNOLA-TURRIS 2-1

AUDACE CERIGNOLA (3-5-2): Saracco, Allegrini (46′ Coccia), Blondett, Ligi; D’Ausilio (46′ Neglia), Capomaggio, Tascone, Sainz-Maza (73′ Ruggiero), Russo; D’Andrea (64′ Achik), Malcore. A disp: Fares, Trezza, Olivera, Bianco, Inguscio, Botta, Langella, Vitale, Giofré. All: Pazienza.

TURRIS (4-3-3): Perina; Manzi, Di Nunzio, Frascatore, Contessa (84′ Boccia); Finardi, Taugourdeau (61′ Santaniello), Gallo; Haoudi (74′ Acquadro), Maniero (74′ Stampete), Leonetti (84′ Longo). A disp: Donini, Fasolino, Vitiello, Ardizzone, Ercolano, Invernizzi, Aquino. All: Di Michele.

ARBITRO: Cavaliere di Paola.

RETI: 1′ Malcore (C), 35′ rig. Maniero (T), 52′ Tascone (C)

NOTE: ammonito Blondett.

Potrebbe interessarti anche

Avellino-Catanzaro 2-2. Irpini cuore Impavido, doppia rimonta alla capolista

Serie C/C: A reti bianche il match tra Gelbison e Fidelis Andria