Atletico Casalnuovo. Sorianiello: “Sono ottimista, sappiamo dove vogliamo arrivare”

Si avvicina il debutto in campionato per i giovani ragazzi dell’Atletico Casalnuovo. Per la prima allo Iorio arriva il Quarto, una delle neopromosse del girone che si candida a recitare un ruolo da protagonista. Ne è consapevole mister Sorianiello, che in questi giorni sta preparando con i suoi la gara di domenica mattina: Prima o poi si affrontano tutte, ma è chiaro che già domenica abbiamo una delle pretendenti alla vittoria finale. Conosco molti giocatori del Quarto, alcuni li ho avuti, è una squadra affiatata che ha già giocato insieme l’anno scorso, per cui è ben rodata; ha un organico con diversi giocatori d’esperienza e quest’anno ha fatto gli opportuni cambiamenti. Una brutta gatta da pelare insomma, ma io sono abituato a pensare sempre in positivo. L’entusiasmo, la volontà, la voglia di voler crescere dei miei ragazzi mi fa essere ottimista.

Bene il debutto in Coppa sabato scorso, in attesa di tornare in campo, per la manifestazione regionale, mercoled√¨ contro il Real San Felice a Cancello. Sorianiello non pone particolari obiettivi a tal proposito: La rassegna è appena cominiciata, vedremo quanto potremo proseguire questo cammino. Sabato c’è stata la prima gara, dove mi è piaciuta l’interpretazione del secondo tempo. Siamo andati subito in vantaggio e, come spesso avviene, quando vai in vantaggio cala un po’ la tensione e ci si comincia ad allungare; nel secondo tempo invece siamo stati ordinati, abbiamo tenuto il campo e abbiamo fatto gol di buona fattura.

Per vedere una squadra ‚Äì prosegue il mister – ci vuole un po’ di tempo, per adesso siamo soddisfatti del lavoro svolto finora; quello che vorremmo realizzare lo sappiamo, nel frattempo dobbiamo convivere con la crescita e con i risultati. Una nota la voglio fare a quelli che sono entrati dalla panchina per l’approccio: hanno dato un contributo importante alla squadra che nel primo tempo ha trovato difficoltà, sono entrati bene nel meccanismo; faccio i complimenti a tutti, anche a quelli che non hanno giocato e sono andati in tribuna.

Infine sull’obiettivo stagionale dell’Atletico Casalnuovo: Facciamo il campionato che abbiamo progettato insieme alla società e al direttore sportivo; non ci lasceremo travolgere dai risultati negativi, n√© sconvolgere da quelli positivi. Sappiamo dove vogliamo arrivare, abbiamo un progetto importante, a lungo raggio. L’età media della squadra è 21 anni e tre mesi, la Lega non da soldi per questo, ma è solo una scelta voluta dalla famiglia Delle Cave e condivisa da me.

Antonio Izzo

Ufficio Stampa A.S.D. Atletico Casalnuovo

Condividi