Ag.Calaiò: “Si va verso la separazione consensuale”

A Radio Crc nella trasmissione Si gonfia la rete è intervenuto Umberto Calaiò, fratello e procuratore di Emanuele Calaiò: “Calaiò? Domattina a Milano Alessandro Moggi e il Napoli si incontreranno. Io non ci sarò perch√© sono fuori Italia ma si va verso la separazione consensuale, l’intenzione del Napoli è quella di affidarsi ad un giovane. Non so se Benitez abbia guardato Emanuele attraverso dvd ma bisogna vedersi a quattr’occhi per capire meglio la situazione.

Torino o Siena per Calaiò? Non so cosa succederà, le destinazioni potrebbero essere diverse e non mi sento di escluderne nessuna. Calaiò è del Napoli, non è un parametro zero. Il club azzurro ne detiene la proprietà ed è proprietario del cartellino del giocatore per cui qualsiasi club lo volesse, dovrebbe parlare col Napoli che di certo non lo regalerà.

El Shaarawy per il dopo Cavani? Non credo. √à possibile ma, se pure il Napoli lo prendesse, è difficile che farebbe la prima punta. El Shaarawy è più una seconda punta che agisce.

Condividi