Acqua&Sapone. Ultimo allenamento con la Croazia, parla Chaguinha

La semifinale scudetto lo scorso mese di maggio, i quarti di finale al torneo Al Roudan, in Kuwait (miglior giocatore dei quarti finale) e la nuova sfida appena iniziata: vincere un titolo nel futsal italiano. Bruno Rocha Chaguinha, 25 anni, folletto di Fortaleza, sta incantando anche in Croazia. Negli allenamenti con la Nazionale croata, la sua tecnica brilla al pari della sua intelligenza tattica. Nel ritiro di Gospic, Chaguinha ha trovato anche Fabricio Calderolli, conosciuto proprio durante la manifestazione di luglio a Kuwait City. Siamo stati avversari in quel torneo, ma abbiamo approfittato per chiacchierare un po’, visto che avremmo giocato insieme. Ci siamo ritrovati in ritiro assieme e andiamo molto d’accordo, in campo e fuori, dice il laterale, ex Santiago de Compostela, che si prepara ad un campionato equilibrato come non mai. Con dieci squadre il livello si è alzato. Sarà difficile vincere, ma noi siamo al livello delle migliori. Ci siamo rinforzati moltissimo e abbiamo i mezzi per andare oltre la semifinale scudetto dell’anno scorso. Arrivano in Italia tanti talenti della Liga de Honor spagnola. Giocatori che Chaguinha conosce bene, avendoli affrontati nel torneo iberico fino a due anni fa. Da avversario li ho conosciuti tutti. Sono arrivati grandi campioni, come Fabian, dal Segovia, ma anche Leitao, dallo Sporting Lisbona. E non ci sono solo loro‚Ķ. Al numero due nerazzurro, però, piace guardare solo in casa propria. Stiamo lavorando già a ritmi alti, siamo alla seconda settimana ma con questi allenamenti assieme alla Nazionale croata è come se fossimo a pochi giorni dall’inizio del campionato. Le gambe non vanno ancora come dovrebbero perch√© la fatica si fa sentire. Siamo al cinquanta per cento della condizione adesso. Ma non conta, l’importante è continuare a crescere per essere al massimo tra un mese, chiude Chaguinha.

Ieri doppia seduta a Gospic, quella serale è stata l’ultima con i ragazzi del ct Mato Stankovic, davanti ad un bel pubblico di giovani locali. Dopo aver cenato insieme all’Hotel Ante, le due comitive domattina si saluteranno. La squadra di Bellarte sosterrà un allenamento mattutino e poi ripartirà alla volta di Spalato, dove in serata è previsto l’imbarco per Ancona. La prossima amichevole si giocherà sabato 14 settembre ad Isernia contro la locale formazione di A2.

Condividi