A Cittanova il Savoia perde testa ed imbattibilità: in nove Bianchi K.O. 2-1

Trasferta amarissima per il Savoia, che a Cittanova cercava la prima vittoria di questo campionato lontano da Torre Annunziata. Ed invece, in quel della cittadina calabra perde 2-1 contro i giallorossi.

Tante novità di formazione per mister Carmine Parlato, che schiera i suoi con un ultra-offensivo 4-2-3-1. In difesa confermati i cinque visti col Marsala, con Prudente preferito tra i pali al neo arrivato Coppola e linea a quattro composta da Riccio, Dionisi, Poziello e Oyewale. A centrocampo, diga Gatto-Tascone e tridente Giacobbe-Cerone-Orlando ad innescare Diakitè. Ma dopo una dozzina di minuti, il centravanti africano deve lasciare il campo in barella per un brutto infortunio al braccio e al suo posto entra Guastamacchia. Il Savoia domina il campo, ma prima dell’intervallo resta in dieci per il rosso diretto proprio a Guastamacchia per un fallo su Tripicchio.

Nella ripresa, però, le cose paiono mettersi bene per gli oplontini, che al secondo minuto passano in vantaggio, manco a dirlo, col solito Cerone, ancora una volta in rete su punizione. Ad un quarto d’ora dal termine, l’episodio che ribalta l’inerzia della gara: la Cittanovese pareggia con Garcia, ma Oyewale colpisce Lavilla e viene espulso, lasciando i suoi in nove. A quel punto i calabresi sfruttano la doppia superiorità numerica per completare la rimonta, trovando il gol vittoria con Tripicchio al minuto 36. Brutta battuta d’arresto per il Savoia, che resta a quota otto e vede allontanarsi i piani alti della classifica.

Condividi