20 maggio 1929 la prima partita dell’Italrugby in Spagna

Il 20 maggio 1929 la nazionale italiana di rugby scende in campo per la prima volta contro la Spagna (anche se solo una selezione catalana) a Barcellona davanti a 100mila persone perdendo 9-0. Di quella partita al museo del rugby di Roma è rimasta la maglia dei due volti storici dell’italrugby, Umberto Modonesi e Giovanni Dora senza maniche quella di Modonesi, perché venendo da una famiglia povera la madre con le maniche preparava i calzini. Il rugby in Italia dal fascismo era visto come uno sport educativo sia moralmente che fisicamente perché gli uomini dovevano essere pronti a difendere l’Italia al conflitto e agli attacchi armati che avrebbero travolto successivamente la nazione. Uno sport inglese molto nobile tanto da essere molto seguito dai reali di Savoia e la maglia non poteva che essere azzurra come i colori reali. Ecco la formazione italiana:

Enrico Allevi, Tommaso Altissimi, Aldo Balducci, Vittorio Barzaghi, Ottavio Bottonelli, Luigi Bricchi, Lucio Cesani, Domenico Dondana, Giovanni Dora, Alberto Modonesi, Armando Nisti, Giovanni Paolin, Piero Paselli, Carlo Raffo, Eugenio Vinci, Francesco Vinci, Paolo Vinci, Piero Vinci.

Condividi