Salernitana-Chievo Verona 1-1. All’Arechi un tempo per parte. Ventura e Marcolini si dividono la posta

All’Arechi Salernitana e Chievo Verona si dividono i tempi e i punti in gioco. Gli ospiti si presentano con volti nuovi rispetto all’ultima uscita giocano meglio, creano e soprattutto illuminano con la rete trovata da Djordjevic dopo la bella combinazione con Meggiorini. La Salernitana ha la forza di reagire subito e trova il pareggio su penalty con Kiyine dopo che Obi ha franato ingenuamente su Giannetti che stava controllando un pallone in area. Nella ripresa poche emozioni e tanto nervosismo: espulsi Henrique e Kiyine oltre ai cinque gialli. I ragazzi di Ventura però giocano meglio dei clivensi e alla fine, tutto sommato, il pareggio è giusto. La Salernitana cos√≠ sale quinto a 10 punti, il Chievo tredicesimo a 6 punti.

Primo Tempo
Dopo i primi 10′ di studio è Meggiorini a spaccare il ghiaccio con un colpo di testa dopo la spizza geniale di Djordjevic, Micai mette in corner. Il Chievo trova il vantaggio con il sinistro chirurgico sotto l’incrocio di Djordjevic dopo una bella azione clivense e altrettanto saliente combinazione con Meggiorini.

La Salernitana però non arranca e prova subito ad intraprendere la strada del pareggio. 1-1 che arriva al 36′ quando Obi frana su Giannetti in area e l’arbitro Volpi non esita ad indicare il dischetto. Dallo stesso ci va Sofiane Kiyine che batte Semper, segna e doppia il penalty siglato a Trapani.

Prima del termine dei 45′ la Salernitana ci prova con Cicerelli e Djuric ma le loro conclusioni vengono una respinta dalla difesa e l’altra termina a lato. Dopo 3′ di recupero Volpi manda tutti negli spogliatoi.

Secondo Tempo
Nella ripresa le due squadre rientrano con gli stessi 11 della prima frazione. Al 57′ Maistro va a pochi attimi dal pescare il jolly con un gran destro dalla distanza che sfiora l’incrocio dei pali di Semper. Un minuto dopo Odjer ci prova dal limite ma proprio Semper risponde presente prima che Leverbe spazzi in angolo.

Tra il 77′ e il minuto 83 succede di tutto sul prato dell’Arechi: prima viene espulso Nunes Henrique per gioco pericoloso su Maistro e lascia i suoi in 10. Poi, 5 minuti dopo, è Kiyine a commettere un’ingenuit√° dopo aver perso palla e lascia anche lui i suoi con un uomo in meno. Succede poco nei minuti finali. Djuric di testa ci prova al 92′ a segnare ma tutto viene fermato dall’arbitro per un fallo precedente.

Al 95′ Volpi decreta la fine della partita.

Tabellino della gara

Salernitana (3-5-2): Micai, Karo, Migliorini, Jaroszynski, Di Tacchio, Maistro (89′ Maistro), Cicerelli, Kiyine, Odjer, Giannetti, Djuric

A disposizione: Vannucchi, Russo, Lopez, Cerci, Gondo, Kalombo, Morrone, Maistro, Pinto, Dziczek, Firenze

Allenatore: Gian Piero Ventura

Chievo Verona(4-3-1-2): Semper, Dickmann, Frey, Cesar, Leverbe, Obi(79′ Esposito), Nunes Henrique, Segre, Vignato (61′ Garritano), Djordjevic, Meggiorini (79′ Bertagnoli)

A disposizione: Caprile, Nardi, Cotali, Pucciarelli, Esposito, Brivio, Garritano, Rodriguez, Bertagnoli, Rigione, Rovaglia, Colley, Rigione.

Allenatore: Marco Marcolini

Reti: 29′ Djordjevic, 36′ Kiyine
Ammoniti: Kiyine, Karo, Cicerelli, Obi, Segre, Odjer, Leverbe, Nunes Henrique, Jaroszinski
Minuti recupero: 3′ p.t., 5′ s.t.
Espulsi: Nunes Henrique (doppia ammonizione), Kiyine (doppia ammonozione)

Terna Arbitrale
Arbitra il signor Manuel Volpi di Arezzo, coadiuvato da Marchi e Saccenti. IV uomo Camplone.

Condividi