Nocerina. Mr.Cavallaro:”Dobbiamo migliorare il risultato della scorsa stagione; contento della rosa a disposizione”

Si è tenuta questo pomeriggio la conferenza stampa di presentazione del mister della Nocerina Giovanni Cavallaro, questo in breve il suo intervento:
“Ho voluto con me Riccardo Bolzan come diesse perchè sapevamo cosa potevamo fare insieme e da subito abbiamo avuto le idee chiare. Cercavamo 3-4 over di esperienza ed alcuni appena usciti dagli under -’96,’97 e ’98 ndr- , logicamente sulla scelta degli under mi sono affidato alle conoscenze del diesse in modo da pescare i ragazzi giustamente funzionali ai nostri over facendo sempre attenzione al budget. Manca ancora qualcosina, ma sono soddisfatto della squadra.
Già dalle prime uscite ho puntato molto sulla mia idea di “esasperare” il gioco fino alla fine e devo dire che i ragazzi hanno sposato appieno questo modo di giocare, ma soprattutto ho cercato di trasmettergli quello che vuol dire la nocerinità, sudare la maglia ed onorarla sempre, sono sicuro che lo faranno fino all’ultima giornata; abbiamo un certo modo di giocare che sarà la base su cui puntare ma spesso ci adegueremo all’avversario.
Ringrazio la dirigenza che mi ha voluto qui due anni fa quando sono tornato a vestire la maglia rossonera e sono felicissimo di come la città mi abbia riaccolto per la terza volta, mi sento in debito con loro e l’unico modo per ripagare questo debito è far parlare il campo.
Sicuramente vogliamo fare benissimo, non bene. Dobbiamo migliorare il risultato della scorsa stagione che sicuramente non è da Nocerina: puntiamo ad occupare con costanza il lato sinistro della classifica indipendentemente dalla posizione a fine stagione, quello destro sarebbe un obiettivo scadente. Io e Bolzan siamo qui da Giugno, non da ieri perchè c’erano tante situazioni dall’organizzazione alla logistica da sistemare, gli errori che si sono fatti in passato non si devono fare.

Morero capitano? Mi ha convinto dopo 2 minuti che ci avevo parlato, è un leader che parla poco e si fa rispettare, ha voglia di fare nonostante l’età e sono convinto che lui sia l’uomo giusto e che potrà fare bene nelle vesti di capitano.
A oggi ho ancora qualche dubbio su 2-3 elementi  in vista della partita col Giugliano perchè ho un gruppo che ti mette in difficoltà nelle scelte ed è molto competitivo, abbiamo 12-13 giovani importanti in rosa e tutti gli effettivi a disposizione: sarà sicuramente difficile avere il ritmo gara dopo 6-7 mesi di stop ma i gialloblu l’anno scorso sono arrivati terzi dietro Palermo e Savoia ed hanno confermato buona parte del gruppo della scorsa stagione, dalla nostra vogliamo fare bene e c’è una gran voglia di tornare in campo, speriamo che il meteo tenga in modo da dare più qualità al nostro gioco.

Improta farà il nostro quarto attaccante, sono felicissimo del mio parco attaccanti che lottano e giocano come voglio, con grande intensità e saranno i nostri primi difensori, si gioca in 11 con la palla e senza, altrimenti non si è squadra, proveremo ad imporre il gioco in casa e fuori.

Condividi