Battipagliese 1929. Colantonio-Pumpo è fumata nera: dietrofront della cordata

Sembra un incubo. Un sogno orribile senza fine la realtà che sta vivendo la tifoseria della Battipagliese. In uno nostro precedente articolo avevamo parlato di una trattativa in essere tra il presidente della Turris Antonio Colantonio e Mario Pumpo, assieme al Sindaco di Battipaglia Cecilia Francese. (LEGGI QUI).

Secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, però, sembrerebbe arrivata una fumata nera per la trattativa. Un vero e proprio dietrofront da parte della cordata di Torre del Greco che avrebbe fatto meglio i conti e non sarebbe in grado di mantenere anche la squadra bianconera, causa costi molto elevati per il professionismo. Insomma la pandemia avrebbe ridotto i mezzi e quindi non sarebbe più in grado di garantire la resistenza della gloriosa zebra.

Un burrone nel quale sprofondano i tifosi bianconeri, che dal canto loro, pur non essendo entusiasti di essere una squadra satellite, avrebbe accettato la nuove gestione scongiurando la sparizione. Lo spauracchio fallimento e scomparsa ora come ora diventano non più un miraggio ma una possibile realtà che va pian piano avvicinandosi inesorabilmente.

Condividi