Woman Napoli Marigliano. Segnali di ripresa nella sconfitta con la Virtus Roma

Woman Napoli Marigliano – Virtus Roma 2 – 5 (1-1)

Woman: Ianniello, Di Dato, Bentivoglio, Provenzano, Pugliese, Improta, Flaminio, Mansi, Giannoccoli, Esposito, Filocaso, De Luca. All.) Carbone
Roma: Munoz, Lulli, Martinez, Zeppoloni, Cioccia, Lucarelli, Catambrone, Pasquali, Scardicchio, D’Errico, Segarelli, Muzi. All.) Chiesa
Arbitri: Di Guilmi di Vasto (Ch) e Laura De Amicis di Avezzano (Aq); cronometrista: Marro di Napoli
Reti: P.t.: 7′ Giannoccoli, 13′ Catrambone (R); S.t.: 4′ Segarelli (R), 10′ Flaminio (rig.), 12′ Lulli (R), 15′ Pasquali (R, tl), 19′ Catrambone (R)
Espulsa: Segarelli (R) per doppia ammonizione; ammoniti: Giannoccoli, Filocaso, Flaminio, Scardicchio (R), Catrambone (R), Lucarelli (R)
Terza sconfitta in altrettante gare per la Woman Napoli Marigliano ma stavolta capitan Giannoccoli e compagne han lottato fino in fondo. Al Pala Aliperti le ragazze campane hanno disputato sicuramente la loro miglior prova stagionale, soccombendo alla fine solo al maggior tasso tecnico della forte squadra della Capitale. Anzi nel primo tempo sono proprio le ragazze di patron Mattiello a tenere in mano il pallino del gioco, ed il vantaggio al 7′ di Giannoccoli è più che meritato, con il capitano che chiude un’ottima ripartenza della Flaminio, segnando il primo gol stagionale della Woman. La Roma però non ci sta, si riversa in avanti ed al 13′ pareggia con Catrambone. La gara è veloce e divertente ed il primo tempo si chiude su un giusto risultato di parità. Al ritorno in campo le squadre si studiano, affondano di più le ospiti che al 4′ firmano il sorpasso con un bel gol di Segarelli. La Woman però è viva e riprende a macinare gioco creando più di un pericolo all’ottima Munoz. Su una ripartenza però le ospiti si procurano un calcio di rigore che potrebbe spezzare in due la partita. Sul dischetto va Catrambone ma De Luca è un gatto e mette in angolo. Passano pochi minuti e stavolta la massima punizione la conquistano le padrone di casa: trasformazione impeccabile di Flaminio per il 2-2. Una sanguinosa palla persa di Giannoccoli però consente alla Virtus di riportarsi in avanti al 12′ grazie alla Lulli. La Woman ci vuole ancora credere ma quando la Flaminio sbaglia un gol praticamente fatto le ragazze di mister Carbone si iniziano un po a disunire ed uno sciocco fallo di Bentivoglio regala alla Roma un tiro libero che Pasquali trasforma con freddezza. La gara praticamente finisce qui ed il quinto gol delle laziali serve solo per il tabellino finale. La strada intrapresa però per la Woman sembra essere quella giusta, adesso bisogna continuare cos√¨. Forza ragazze!
Giovanni Caruso, addetto stampa Woman Napoli Marigliano
Nella foto una fase dell’incontro
Condividi