Udinese. Guidolin: “Contro il Milan servirà qualcosa di più”

”Sappiamo che ci attende una partita difficile e che i nostri avversari sono concentrati su questa gara. Non saranno distratti dall’impegno di Champions League”. Francesco Guidolin, tecnico dell’Udinese, non si aspetta un Milan già con la testa al prossimo impegno europeo. ”In questi giorni -dice l’allenatore dei friulani alla vigilia della sfida con i rossoneri- non ho colto nessun accenno alla sfida con il Barcellona. Saranno concentrati e determinati a invertire la tendenza. Da parte nostra non possono bastare le prestazioni offerte finora in trasferta. Servirà qualcosa di più”. Che Milan sarà? ”Determinato a metterci in difficoltà”, risponde Guidolin, secondo cui il Milan è un cliente difficile anche senza Mario Balotelli. ”Il Milan può giocare con tre punte, tenendo gli esterni larghi, con due trequartisti stretti oppure con il rifinitore alle spalle dei due attaccanti. Allegri dispone di giocatori di grandi qualità e noi siamo pronti a ogni soluzione”, spiega il tecnico, che non scioglie le riserve sull’utilizzo di Muriel come spalla di Di Natale fin dall’inizio. ”Abbiamo fatto le prove generali senza il colombiano perch√© è arrivato ieri sera. Valuterò ogni aspetto prendendo tutto il tempo necessario per effettuare le mie scelte”. ”Sappiamo -continua il tecnico- di dover far meglio e che saremo attaccati e pressati. Mi aspetto un’Udinese coraggiosa e alla fine parlerà il campo”. La sfida di San Siro si giocherà con il pubblico, dopo la decisione della corte di giustizia federale di sospendere il giudizio sul ricorso del Milan contro la chiusura dello stadio per i cori contro i napoletani. L’Udinese ha auspicato fin da subito che si giocasse davanti ai tifosi. ”E’ stata presa la decisione giusta e ha prevalso il buon senso. Non deve essere penalizzata la grande maggioranza della tifoseria per colpa di pochi. Meglio cos√¨”, dice Guidolin. (adnkronos.com)

Condividi