“T-Factor”. I talenti del calcio italiano: Alex Meret

Dopo una pausa torna il nostro appuntamento con la rubrica T-Factor: I talenti del calcio Italiano, che riprende dopo una piccola pausa. Questa settimana andremo ad approfondire un po’ meglio il profilo di un giovane portiere del quale sentiremo di sicuro parlare in futuro. Stiamo parlando del neo portiere del Napoli Alex Meret, in questo momento ancora fermo ai box per l’infortunio alla mano subito poco dopo l’inizio della preparazione estiva con i partenopei.

CHI E’? – Alex Meret da Udine, nato il 22 marzo del 1997 (21 anni) da quest’anno è portiere del Napoli (e della Nazionale Under 21, fortemente voluto da Giuntoli (e pagato fior di quattrini), ancora non ha avuto possibilità di dimostrare il suo valore per via di un infortunio alla mano subito nel corso del ritiro pre campionato.

CARATTERISTICHE – Meret è un portiere agile e reattivo nelle uscite, nonostante si tratti di un giocatore con una notevole stazza (1 metro e 91 per 82 kg), possiede, inoltre, un buon bagaglio tecnico di base.

CARRIERA – Dopo la trafila fatta nelle giovanili del Donatella Calcio, passa nelle giovanili dell’Udinese (siamo nel 2012). La stagione 2015/16 viene aggregato alla prima squadra. La data del suo esordio è il 2 dicembre nella gara valevole per il 4o turno di Coppa Italia contro l’Atalanta (vittoria per 3-1 dei friulani). Gioca anche il turno successivo contro la Lazio, che però elimina i bianconeri. Nell’estate del 2016 passa in prestito alla Spal, con la quale esordisce in Serie B il 26 agosto del 2016, nella gara persa per 2-0 contro il Benevento. Nella stagione 2016/17 collezionerà con i ferraresi ben 30 presenze, ottenendo la promozione in massima serie. La stagione successiva viene rinnovato il suo prestito in terra ferrarese, ma, complice un brutto infortunio, torna disponibile solo a fine stagione. L’esordio in massima serie e datato 28 gennaio 2018, nella partita Spal-Inter, gara terminata col risultato di 1-1. La sua stagione termina, però dopo sole 13 presenze, per un infortunio alla spalla subito nella partita contro al Roma. Dopo il rientro ad Udine, il 5 luglio del 2018 viene acquistato dal Napoli per 22,5 milioni di euro. La sfortuna però torna a colpire: durante il ritiro per campionato a Dimaro, si infortuna all’ulna del braccio sinistro, riportando una frattura scomposta.

NAZIONALE – Meret ha fatto tutta la trafila delle nazionali giovanili, giocando con Under 16, Under 17 ed Under 18. Nel 2014 viene convocato ance con L’Under 19, selezione con la quale partecipa all’Europeo di categoria disputato in Germania, riuscendo a suon di prestazioni a conquistare la finalissima, persa con la Francia per 4-0. Nell’agosto 2016 viene convocato anche con l’Under 21, per l’amichevole contro l’Albania (gara nella non viene utilizzato). L’esordio è datato, invece, 22 marzo 2018, nella gara amichevole contro la Norvegia. Nel maggio 2016 viene aggravato dal CT Antonio Conte alla nazionale A nel raduno pre europeo, venendo in seguito affiancato come quarto portiere. Il 18 marzo 2017 riceve da Gian Piero Ventura, la sua prima convocazione ufficiale in Nazionale A, per la partita valida per le qualificazioni ai Mondiali 2018contro l’Albania e l’amichevole contro l’Olanda.

Giovanni Tafuto

Condividi