Sorrento, Maiuri in vista del Sarrabus: “Sfida difficile, spingere al massimo”

“Dobbiamo preservare quello che stiamo costruendo e per farlo occorre una prestazione di alto livello”. Vincenzo Maiuri presenta così la sfida che vedrà protagonista il Sorrento domenica in casa del Sarrabus Ogliastra. Si va a Tertenia nella costa orientale della Sardegna, trasferta inedita per i colori rossoneri: “Avremo al seguito anche alcuni nostri tifosi e come ribadisco sempre dovremo onorare la loro presenza – continua mister Maiuri -, fanno sacrifici economici e familiari per venire dietro al Sorrento e meritano il massimo del nostro impegno”. Sotto il profilo dell’abnegazione, però, Maiuri è convinto che i suoi ragazzi danno ampie garanzie: “La squadra ha dimostrato di aver acquisito la giusta mentalità, il gruppo è solido e ciascuno si butterebbe nel fuoco per l’altro. Anche in vista di questa trasferta i miei calciatori hanno lavorato bene, sappiamo che sarà dura non solo dal punto di vista logistico ma in virtù del valore dell’avversaria che non è certamente quello espresso dalla classifica”. Alla capolista Maiuri chiede un ulteriore salto di qualità: “Abbiamo la possibilità essendo una squadra giovane di tenere sempre i ritmi alti e quindi non dobbiamo anticipatamente gestire le forze ed eventualmente il risultato, inoltre possiamo crescere dal punto di vista tecnico perché sbagliamo ancora troppi passaggi per una formazione che ha la nostra qualità. Sono più che soddisfatto di quanto espresso fino ad ora ma logicamente ci sono sempre margini di crescita ed è attraverso appunto la voglia di migliorarsi che, come dicevo, si può preservare questo splendido ambiente che si sta venendo a creare e che per noi è un’arma preziosissima”.

#sorrentoisdifferent