“Soddisfatti o rimborsati”. Emozioni e gol: i numeri della seconda giornata di Eccellenza

Seconda giornata del campionato di Eccellenza, divisa tra sabato pomeriggio e domenica. Sono più gli episodi che rendono soddisfatti e regalano gioie.

SODDISFATTI

3 i gol segnati da Antonio Insigne in due partite. Il folletto di Frattamaggiore in forze alla Mariglianese mette il sigillo in entrambi i match giocati dai biancazzurri. Un rinforzo che si sta rivelando importantissimo per Alessandro Caruso che si ritrova a punteggio pieno alla seconda giornata. Tre marcature in due partite sono le statistiche per l’attaccante: una testimonianza che il buon sangue non mente.

6 i gol del Sant’Agnello all’Eclanese che regalano ai tifosi presenti una grande gioia, ma soprattutto divertimento. I costieri portano a casa una vittoria importantissima e lo fanno sfruttando anche errori difensivi. Inutili i salvataggi del portiere irpino.

7 il numero di magli di Russo l’autore del gol del Pomigliano contro l’Afro Napoli United. Un gol di bellezza certamente non rara, ma che non si vede spesso. Tiro e pallone che va ad infilarsi nell’angolino alto.

19 è il numero di maglia di Del Prete che sigla il raddoppio per la Virtus Volla. Lancio lungo verso Del Prete che salta l’ultimo difensore, portiere in uscita e pallonetto che va ad insaccarsi nella porta del San Giorgio per il 2-0 al Paudice.

30 i secondi che ci son voluti per sbloccare il risultato al Gobbato. Quello di russo è il gol più veloce dell’intera giornata di campionato.

41 il minuto in cui Margiotta si prende gli applausi del Carraro. Non un gol, ma una sforbiciata che non finisce nel bersaglio grosso. Resta comunque la finezza del gesto atletico.

52 il minuto del secondo gol di Emanuele Murolo in Puteolana-Afragolese. Crosso altissimo dalla sinistra verso il lato opposto della trequarti avversaria. Il pallone finisce sulla testa di Murolo che con una parabola imprendibile nell’angolino alto del secondo palo sigla il 2-0 rossoblù.

100 è la percentuale di emozioni trasmesse nel pre gara di Pomigliano-Afro Napoli United. A pochi istanti dal fischio d’inizio, la squadra del Pomigliano con alcuni bambini hanno fatto volare dei palloncini alcuni dei quali con le lettere “Angela con noi” in ricordo della figlia prematuramente scomparsa del presidente Raffaele Pipola. Un momento emozionante e commovente da vivere appieno.

RIMBORSATI

0 i punti in classifica di Gragnano, Real Forio e Nuova Napoli Nord. Tre formazioni che proprio non riescono a trovare la squadra. Un po’ di amaro in bocca per gli isolani che con la Frattese avevano fatto vedere cose buone. Ancor di più per il Gragnano che nonostante gli innesti non riesce a smuovere la classifica.

2 il voto alla difesa dell’Eclanese. Definirla ballerina è poco. Troppo spesso il portiere viene lasciato completamente sguarnito, lasciandogli l’amaro compito di cercare più miracoli di quanti ne riesce a fare. Il team di Facchino promette certamente bene, ma 9 gol subiti in tre partite sono un campanello d’allarme che non può essere ignorato.

3 le palle gol create dalla Palmese, di queste due nella stessa azione. I rossoneri possono recriminare per un rigore non concesso, ma non può questo essere un alibi. La squadra di Sanchez ha subito la pressione del Costa D’Amalfi creando poco e rischiando tanto.

4 il numero di maglia di Joof colui che con un disimpegno errato da propiziato il gol del 2-0 della Vis Ariano. Passaggio sbagliato che favorisce Luizzi e cross morbido verso Capodilupo che insacca.

67 il numero in cui Lauro commette il secondo fallo da ammonizione lasciando la Scafatese in 10. Un0ingenuità da parte del calciatore dei canarini, che compromette un match in cui s√¨, la Scafatese era sotto di un gol, ma che avrebbe potuto recuperare grazie alle tante occasioni create.

Condividi