Sessana. La società: “Ridimensionamento? Notizie false che girano intorno al club”

La società US Sessana 1915 smentisce categoricamente le voci circolate nelle ultime ore riguardo un ridimensionamento di obiettivi. E’ il massimo dirigente gialloblù a voler far chiarezza: “Leggo in questi giorni tante notizie false che girano intorno alla Sessana. Nonostante i risultati sportivi non in linea con le nostre aspettative e soprattutto non in linea con il valore della squadra, la Sessana non ha alcuna intenzione di ridimensionare il suo progetto. Al contrario, la decisa volontà della società è quella di intervenire già nell’immediato per rinforzare ulteriormente la rosa. Rimane l’obiettivo di inizio stagione, provare a fare il salto di categoria. Il campionato è ancora all’inizio e ci sono tante partite ancora da disputare per recuperare posizioni in classifica. Siamo dispiaciuti per le dimissioni di mister Riccardo Ricciardi, tecnico di valore e soprattutto di grande spessore umano. Tuttavia la Sessana deve continuare ad andare avanti per la propria strada con l’obiettivo di migliorarsi anno dopo anno”.

Il presidente parla anche del nuovo trainer: “La scelta del mister Pompilio Cusano, allenatore giovane, calcisticamente preparato e di ottimo spessore culturale, rappresenta una scelta di progetto che naturalmente guarda all’immediato, ma tiene conto anche del futuro. Nei primi mesi dell’anno l’amministrazione comunale metterà a disposizione della Sessana finalmente il tanto atteso campo di calcio. La nuova struttura ci consentirà di rientrare nella normalità ovvero di avere anche noi una fissa dimora calcistica, cosa che attualmente penalizza non poco squadra, società e città. Con il campo a disposizione potremo far crescere ulteriormente il nostro progetto di calcio, essere il punto di riferimento calcistico del nostro territorio”.

Massima chiarezza anche sulle voci esterne alla società puntate a destabilizzare l’ambiente: “In questi mesi e soprattutto in questi giorni i cosiddetti “pallonari” ovvero persone che si vendono come conoscitori di calcio ed in realtà sono solo mercanti di parole e di finti calciatori con l’unico scopo di guadagnare qualche spicciolo ai danni delle società e dei suoi tifosi, hanno speso e continuano a spendere il nome della Sessana enfatizzando l’incapacità della società a fare delle buone scelte sotto l’aspetto tecnico e professionale. Ebbene se essere incapaci significa non scegliervi, noi siamo fieramente incapaci! Nella nostra città, nella nostra oasi felice, non abbiamo mai voluto far partecipare questi “pallonari” locali e non, e continueremo a farlo consapevoli che l’onesta intellettuale e morale nel tempo produce i suoi risultati”

Riguardo la squadra: “Infine occorre fare una precisazione: non abbiamo messo fuori squadra i calciatori Fava, Camorani e Mignogna. Il loro passato, ma soprattutto il comportamento positivo che hanno sempre avuto con la Sessana lo impedisce moralmente. Abbiamo detto a tutti i componenti della rosa, Camorani, Fava e Mignogna compresi, che nel mese di novembre tutti i giocatori sono sotto esame, in particolare quelli arrivati quest’anno per capire e verificare se confermarli anche a dicembre ovvero fare dei cambiamenti nell’ottica di un’ulteriore rinforzamento della squadra. Conosciamo il valore dei calciatori avuti già negli anni passati, dei nuovi calciatori, considerando i risultati ad oggi conseguiti, dobbiamo ancora comprenderne le effettive qualità.”

Ufficio Stampa US Sessana 1915

Condividi