Serie D H/I. Potenza e Cavese si dividono la posta, Ercolanese straripante

Torna la Serie D giocata e come di consueto regala tante sorprese. Ansiamo quindi a guardare i risultati della prima giornata di ritorno.

GIRONE H – Partita di cartello tra Potenza e Cavese, con la vetta della classifica messa in bilico proprio dallo scontro diretto delle due formazioni. Sono i rossoblu a passare in vantaggio con il gol di Guaita, al 12′. Manco prima pareggia e poi allunga per gli aquilotti che al 73′ restano in dieci per l’espulsione di Gorzegno. Due minuti dopo si ripristina la parità in campo per l’espulsione di Diop. Al 70′, Fran√ßa pareggia i conti anche nel risultato. Finisce cos√¨.

Al Bisceglia di Aversa, i granata ospitano il Taranto rinforzato dalla campagna acquisti e soprattutto dalla sosta natalizia. Ci pensa Favetta con una doppietta e mettere in chiaro la situazione. Sblocca l’ex Sarnese al 17′, appena sei minuti dopo arriva il raddoppio. Il risultato non cambia più nel corso del match.

Il Francavilla corsaro espugna il Vallefuoco di Mugnano contro la Frattese. A decidere è il gol di Masini al 50′.

Impresa Gragnano che in casa del Team Altamura riesce a portare a casa un punto importantissimo per la questione salvezza, Poco Altamura e tanto Gragnano, che riescono a tenere a bada i pugliesi di Ginestra. Finisce 0-0.

Parità anche allo Squitieri di Sarno, dove gli uomini di Condemi rimontano lo svantaggio con un errore di Scipioni porta al pareggio dei granata con Manfrellotti che regala un punto ai suoi.

Pareggio anche a San Sebastiano Vesuviano, dove il Pomigliano affronta il Gravina. Passano in vantaggio proprio i pugliesi, con Balzano al 28′. Dieci minuti dopo arriva il pareggio con D’Angelo. Al 79′ Marzullo regala il temporaneo vantaggio per i padroni di casa, che vengono però raggiunti al 90′ da Molinari che trasforma un calcio di rigore.

Vittoria in rimonta per la Turris contro il Manfredonia. Gli uomini di Baratto passano in vantaggio con La Forgia. Nel secondo tempo Corallini nel segno dei nuovi acquisti. Prima Guarracino impatta, poi nel finale Liccardi trasforma un calcio di rigore che vale il 2-1. Il Mafredonia all’83’ resta in dieci per l’espulsione di Joof.

Sugli altri campi vittoria in scioltezza del Cergnola contro lo Sporting Fulgor. 2-0 per i gialloblu che vale il secondo posto a -1 dal Potenza. Nel finale Longo sbaglia un rigore. Pareggio a porte inviolate tra San Severo e Az Picerno. I giallogranata portano a casa il primo punto stagionale nel proprio stadio.

CLASSIFICA: 43 Potenza; 42 Cerignola; 41 Cavese, Team Altamura; 32 Taranto; 30 Gravina; 27 Az Picerno, Nardò; 22 Sarnese; 21 Pomigliano; 20 Gragnano; 17 Francavilla; 16 Turris; 15 San Severo; 13 Frattese; 11 Manfredonia; 10 Aversa Normanna; 9 Sporting Fulgor

GIRONE I – Vittoria straripante per l’Ercolanese che ritrova il gol e la vittoria calando il poker contro il Paceco. Partita quasi sempre nel segno dei granata che vanno in gol con Varchetta, Maisto e El Ouazni.

La Gelbison viene rimontana due volte dall’Acirale. Partita che termina con un 2-2 comunque positivo per i rossoblu. Apre Manzillo al 33′ sulla trasformazione di un calcio di rigore. Risponde 11 minuti dopo Alvarez. Nel secondo tempo ancora Manzillo riporta i cilentani in vantaggio, che al 66′ vengono raggiunti da Tribulato.

Sconfitta beffarda per il Portici del tecnico Maiuri in casa del Messina. Gli azzurri hanno l’occasione di portarsi in vantaggio dal dischetto, ma Costantin sbaglia tutto lasciando il risultato sullo 0-0. Punteggio che mantiene fino al 75′ quando Ragosta regala la vittoria ai biancoscudati.

Finisce 1-1 tra Palazzolo ed Ebolitana. Ottimo punto per gli uomini di Alfonso Pepe contro una squadra ostica. Il risultato si concretizza nel primo tempo. Gli eburini partono con lo svantaggio causa il gol di Grasso al 4′. Nel corso del recupero ci pensa Pecora a riportare tutto in parità.

Cade la Nocerina in casa della Vibonese. I siciliani passano in vantaggio con Allegretti al 35′ e graziano i molossi sbagliando due calci di rigore.

Sugli altri campi. Vittoria decisa per il Troina che non sbaglia neanche contro la Cittanovese. I calabresi non riescono ad approfittare dell’inferiorità numerica dei padroni di casa. Caduta del Gela contro il Roccella, che conquista una vittoria importantissima in chiave salvezza. La Palmese passa di misura contro la Sancataldese grazie al gol di Molinaro. Sancataldese che resta in inferiorità numerica al 27′, all’81’ anche la Palmese resta in 10. L’Igea vince di misura contro l’Isola di Capo Rizzuto grazie al gol di Fontana arrivato al 45′.

CLASSIFICA: 44 Troina; 34 Vibonese, Igea Virtus, Nocerina; 31 Acireale; 30 Ercolanese; 26 Sancataldese; Gela, Cittanovese; 23 Gelbison, Messina; 21 Portici; 19 Palazzolo, Roccella; 16 Ebolitana; 14 Palmese; 7 Paceco, Isola di Capo Rizzuto.

Cristina Mariano

Condividi