Serie D. Girone H: Nola la migliore campana, Savoia subito dietro

Chiuso dicembre con la 17esima giornata di cambiato, passa agli annali anche il girone d’andata del campionato di Serie D. Ora pausa e relax fino al 2019, il 6 gennaio, quando le squadre torneranno in campo. In attesa del ritorno sul rettangolo verde, però, andiamo a guardare la classifica virtuale di dicembre e l’andamento delle campane nell’ultimo mese di campionato.

CITT√Ä DI GRAGNANO – Una vittoria e 4 pareggi per i gialloblù. che guadagnano 7 punti in cinque gare. Sfortuna e recriminazioni in alcune gare che hanno un po’ condizionato l’andamento della formazione dei pastai. Con i suoi 7 punti in più il Gragnano è riuscito a scalare qualche posizione in classifica avvicinandosi all’uscita della zona play-out. Tre punti dalla dodicesima posizione che implicherebbe un po’ di aria fresca. Traguardo raggiungibile con i nuovi innesti, ultimi dei quali arrivati proprio nei giorni scorsi. Un grande passo avanti comunque: il Gragnano ha concluso il mese senza essere mai sconfitto.

GELBISON – Certamente non un mese positivo per i cilentani che tra ridimensionamento e mercato in uscita che ha visto l’addio di giocatori importanti come Evacuo e Manzillo, sono riusciti a portare a casa solo 4 punti. Una vittoria due pareggi e due sconfitte per la squadra di Severo De Felice che perde quota, ma si mantiene in linea con l’obiettivo di salvarsi. Al dodicesimo posto. la squadra rossoblù Pareggio importante nel derby contro il Savoia proprio alla chiusura del girone d’andata, mentre le giornate precedenti il pareggio contro il Gragnano e la vittoria contro il Nola a chiudere il ciclo di derby che non l’hanno visto particolarmente fortunato.

GRANATA – Sempre negativo l’andamento della formazione di Gaetano Battiloro, capace di trovare la vittoria solo con Sorrento e Nola. Nessun punto in questo mese a conferma di un’annata da dimenticare. Nonostante ciò, sembra che il mercato invernale stia iniziando a dare qualche frutto, almeno da punto di vista della prestazione. Contro il Taranto una serie di circostanze sfortunate non hanno portato ad un pareggio che non avrebbe scandalizzato. Una partita scialba da ambo le parti in cui prima Marino e poi la bravura di D’Agostino hanno siglato. Dall’altra parte la mancanza di un attaccante importante che riesca a metterla dentro.

NOLA – Dieci punti per la formazione bruniana che è caduta solo una volta in questo mese, nel derby contro la Gelbison al Morra propria la scorsa giornata. Tre vittorie consecutive in casa, quattro in totale considerando anche novembre, tanto da ricevere il soprannome di ammazza-pugliese. Non a caso le vittorie sono arrivate tutte e tre con formazioni pugliesi. Rendimento totale 3 vittorie 1 pareggio e 1 sconfitta per i bianconeri per i suoi totali 21 punti che gli hanno permesso di lasciare la zona play-out-

POMIGLIANO – Una vittoria, un pareggio e tre sconfitte in questo mese per la formazione granata. La rivoluzione interna nel periodo di mercato deve ancora entrare nel vivo. Intanto uno degli ultimi arrivati, Raffaele Poziello ha siglato la vittoria contro la Sarnese alla chiusura del girone. Un altro, Sorrentino, ha evitato il pareggio lasciando comunque qualche dubbio sulla posizione della palla.

SARNESE – Un mese non positivo come gli altri per la formazione granata di Pompilio Cusano. Un solo punto nell’ultimo mese che ha fatto precipitare i sarnesi nei bassi fondi della classifica. A tre punti dalla zona retrocessione, la Sarnese deve ritrovare i gol e i punti sperando in un presto inserimento a pieno regime di Ilario Lepre.

SAVOIA – Nove punti in questo mese, in cui la formazione oplontina ha giocato ben sei gare: le cinque regolari di dicembre più quella contro il Fasano. Proprio quella contro i pugliesi è l’unica sconfitta del mese per la formazione che fu di Gigi Squillante esonerato all’indomani della gara contro la Gelbison finita con un pareggio. Un andamento buono per una squadra che ha giocato molte partite senza una vera e propria punta. Out Del Sorbo per infortunio, Pisani per la cessione all’apertura del mercato, Ortiz a mezzo servizio e Ayina e Diakitè arrivati solo a metà dicembre, alla vigilia della sfida contro Nardò e Fasano. Il rinforzo a centrocampo sicuramente ha aiutato: seconda miglior campana di dicembre, terza (considerando i pari merito) del girone. I 25 punti in classifica, infatti, mantengono i bianchi in scia play-off. Punteggio che non basta per non rovinare le festività natalizia al tecnico Squillante, esonerato nonostante gli ottimi risultati

SORRENTO – Un punto per partita. Non certo un ruolino di marcia importante, ma che contribuisce alla causa salvezza. Una vittoria, due pareggi e due sconfitte per i costieri che a parità di punti con il Gragnano sono in zona play-out a tre punti dall’uscio per una zona più tranquilla.

CLASSIFICA VIRTUALE – Az Picerno, Taranto 13; Nola, Audace Cerignola, Team Altamura 10; Savoia 9; Bitonto, Città di Gragnano 7; Città di Fasano 6; Fidelis Andria, Francavilla, Sorrento, Gravina 5; Nardò, Gelbison 4; Pomigliano 3, Sarnese 1, Granata 0

Cristina Mariano

Condividi