Serie C. Verso la riforma: prima ipotesi del nuovo campionato

Prima proposta del nuovo format di Serie C. Entro novembre prossimo Consiglio e primo tentativo per la messa in vigore.

La Serie C sembrerebbe vicinissima ad una riforma. Dopo tempo, probabilmente, è arrivato il momento di vedere il terzo campionato nazionale mutare forma e assomigliare maggiormente al campionato di Serie D.

Da quanto raccolto dai colleghi della Gazzetta dello Sport, infatti, sembrerebbe ormai tramontata l’idea di andare a toccare il numero delle ammesse, che rimarrebbero, dunque, 60. A cambiare sarà tutto il resto: dal format, ai play-off e ai play-out.

In primis, le squadre non saranno più organizzare in gironi da venti squadre, per tre raggruppamenti, bensì ci saranno 6 gironi da 10 squadre. Il criterio principale per creare i gironi sarà quello territoriale. Cambiano, come detto, anche i format di play-off e play-out, ma soprattutto il numero di squadre che saranno coinvolte.

Infatti, tutte le squadre saranno coinvolte a modo loro in una delle due fasi finali. Le prime cinque di ogni girone andranno a qualificarsi per la poule promozione, mentre le seconde cinque andranno a giocarsi la salvezza nella poule retrocessione. In questa seconda fase, le squadre porterebbero con sè la metà dei punti raccolti durante il campionato regolamentare. Non ci saranno più promozioni dirette. Ma ci saranno, invece, retrocessioni dirette: 3 delle 9 totali.

Ogni poule sarebbe composta da tre gironi, anche questi raggruppanti tre squadre, ma senza vincolo territoriale e senza tenere conto dei piazzamenti al termine della stagione regolamentare. Le prime tre di ogni gironi andrebbero alla fase finale, quella che comprenderà anche la vincente della Coppa Italia di Serie C. Queste si giocheranno la promozione.

Poi, dalla quarta alla decima di ogni gironi si troveranno le prime che andranno ai play-off. A queste si aggiungeranno anche le prime due della poule retrocessione, dove insomma si andrà a giocare per il doppio obiettivo. Dal terzo al quinto posto ci sarà salvezza diretta, mentre dalla sesta alla decima si andrà ai play-out.

I play-off conterebbe 27 squadre, che diventeranno 6 dopo tre turni a fase eliminatoria. A queste sei si andrebbero ad aggiungere quelle qualificate direttamente dalla poule promozione e la vincente della Coppa Italia Serie C. L’ultimo atto conterebbe, dunque 16 squadre che andranno a giocare la promozione una volta divise in quattro tabelloni.