Secondo stop per la Scafatese, il Sant’Agnello vince in rimonta

Secondo stop consecutivo per la Scafatese che, nella medesima maniera in cui aveva ceduto il passo al San Giorgio nell’infrasettimanale, cade anche al Comunale di Sant’Agnello per 2-1, facendosi rimontare e superare dopo essere passata in vantaggio.

Angelo Teta conferma per buona parte la formazione titolare delle ultime uscite ma è costretto a rinunciare a Orlando, out per infortunio, mentre De Angelis punta sulla difesa a tre per poter togliere spazio e tempo al tridente canarino. Pronti via e subito arrivano due occasioni dai due lati del campo, prima con Cherillo al minuto 4 che prova a beffare Barbato con un colpo di testa su lancio di Marseglia, mentre 60 secondi dopo Lauro si fa trovare pronto nella ripartenza ma trova pronto il solito Palladino, che si distende e riesce a dire di no all’attaccante costiero. La Scafatese comunque riesce a tenere il baricentro alto e questo permette agli uomini di Teta di produrre occasioni importanti, come il secondo colpo di testa fuori di poco di Cherillo, che accarezza l’esterno della rete, provocando l’illusione ottica del gol; è il momento migliore per gli ospiti che confezionano la palla gol più pesante al 28′, sugli sviluppi di una palla recuperata, ma Barbato in spaccata riesce a chiudere lo specchio a De Iulis. Al 32′ ci prova Giacinti con una sventola dalla distanza, deviata in angolo dall’estremo difensore padrone di casa, e dal corner nasce il vantaggio giallobleu: sul primo palo del conrer battuto da Mascolo arriva la spizzata di Marco Romano che si trasforma in una ghiottisima sponda per Gaetano Iannini, che a un metro dalla linea ringrazia e sigla la sua prima rete con la maglia canarina.

Si chiude la prima frazione con il vantaggio canarino ma la ripresa si apre con 10 minuti da thriller che decidono il match: al 47′ il Sant’Agnello impatta con il rigore di Cioffi, fischiato dopo un contrasto all’interno dell’area, mentre al 55′ è Solimeno a realizzare la rete del 2-1 sfruttando un’indecisione della difesa giallobleu, che protesta per un ipotetico fallo non fischiato su Romano.
Teta prova a mischiare la carte, inserisce Sorriso e Ascione, mentre i padroni di casa restano in 10 a causa dell’espulsione di De Palma, e di conseguenza la gara si innervosisce del tutto: da questo momento in poi non ci sarà più vero e proprio spazio per il calcio giocato ma soltanto tanta rabbia che si concretizza soprattutto nel nervosismo collettivo delle due panchine. La Scafatese comunque ci prova, sia con una punizione di Gianmarco Mascolo, di poco alta, sia con la girata di Sorriso che termina a lato. La vera occasione del pareggio scafatese capita all’ultimo secondo disponibile sui piedi di Ascione che, di destro, non trova la freddezza per centrare la rete del 2-2. Termina 2-1 per i padroni di casa e per la Scafatese è il secondo stop consecutivo, ancora una volta in rimonta.
Nel postpartita il Presidente Cesarano mostra tutta la sua rabbia: “Non ho visto una gara di calcio e non lo dico perché abbiamo perso, mercoledì abbiamo perso in casa ma in quel caso le due squadre avevano giocato molto bene, mentre invece oggi è stato tutto un altro sport, non si è giocato mai, troppo fallo e troppo nervosismo, soprattutto sulle panchine, entrambe vergognose”.

SANT’AGNELLO: Barbato 03, Ammendola, Elefante, Veniero, Pane, De Palma, Coppola 02 (82′ Alfano 01), Vanacore, Lauro (42′ Solimeno 02), Cioffi (78′ Maiorano), Ferraro 03 (71′ D’Aniello 02).
A disposizione: Cannelora 04, D’Aniello 02, Gargiulo, Falcone, Maiorano, Guida, Solimeno 02, Alfano 01, Di Maio 01.
All: De Angelis Gianluca

SCAFATESE: Palladino 03, Squillante 01, Marseglia (76′ Gambardella), Iannini, Romano, Imparato (70′ Schettino), De Sio (76′ Sorriso), Giacinti (87′ Manzo), De Iulis, Mascolo, Cherillo (65′ Ascione).
A disposizione: Cappuccio 03, Galiano 01, Granata, Gambardella, Manzo, Sorriso, Ascione, Schettino, Elefante 02.
All: Teta Angelo

RETI: 33′ Iannini, 47′ Cioffi (rig), 55′ Solimeno

Arbitro: Michele Onorato di Nola
Assistenti: Steven La Regina di Battipaglia e Carlo Pipola di Ercolano
Note: Ammoniti: De Sio (SC), De Palma (SA). Espulso: De Palma (SA) Calci d’angolo: 5-7

Pasquale Formisano
Responsabile Ufficio Stampa
Scafatese Calcio 1922