Scafatese. La squadra fa quadrato: i calciatori chiedono Contaldo

Di Pasquale Formisano

Foto di Francesco Carotenuto

Nuovi sviluppi in casa Scafatese dopo il mini-terremoto che aveva colpito il club gialloblu domenica: la sconfitta al Vertucci, stadio maledetto per i canarini, aveva infatti causato le dimissioni del tecnico Antonio Contaldo, non contento di come era stato interpretato il match dai suoi uomini.

IL GRUPPO SI FA SENTIRE – Alla ripresa degli allenamenti forte è stata la reazione del gruppo: la squadra ha voluto avere una riunione con il Mister cercando di capire i motivi che avevano portato alla difficile decisione e tentando di far tornare sui suoi passi l’ex trascinatore del Costa D’Amalfi. Una reazione d’orgoglio e di responsabilità, soprattutto da parte dei più esperti, che potrebbe aver fatto cambiare idea all’allenatore, le cui dimissioni non sono state ancora accettate dalla dirigenza.

LA SOCIET√Ä RIFLETTE – Attraverso un comunicato ufficiale il team del presidente Cesarano ha fatto capire di prendere atto del gesto dei calciatori e di riflettere sulla situazione. Nelle prossime 24 ore arriverà la risposta e si saprà il futuro della panchina gialloblu.

ECLANESE ALL’ORIZZONTE – Nel frattempo la squadra, che ha iniziato gli allenamenti settimanali sotto la guida del Preparatore Atletico Gennaro Zito e del secondo allenatore Attilio Giannattasio, è attesa dalla difficile sfida con l’Eclanese. All’andata il match costò molto in termini di convinzioni, con una netta sconfitta per 6-0 che incrinò il rapporto con l’ex allenatore Antonino Amarante. Da quando è alla guida dei gialloblu, inoltre, Contaldo ha raccolto 13 punti su 15 in casa, nonostante la Scafatese sia costretta a emigrare ogni volta al Vigilante Varone di Sant’Antonio Abate. Sarà ancora lui a sedere sulla panchina domenica prossima? La risposta la sapremo nella giornata di domani.