Savoia, tutto facile contro il Licata: siciliani stesi da un poker firmato da quattro marcatori diversi

Il Savoia ospita il Licata allo Stadio Giraud nel tentativo di dimenticare lo scialbo 0-0 di Roccella e mantenere vive le speranze di riacciuffare il Palermo in vetta alla classifica. Mister Parlato si affida al 3-5-2, con la coppia d’attacco formata da De Vena e Scalzone ed il rientro di Coppola tra i pali. Il Licata risponde con il consueto 4-3-3: bomber Cannavò è in panchina, a guidare l’attacco c’è Mandrè, assistito da Adeyemo e Convitto.

PRIMO TEMPO – La prima occasione capita già al quinto minuto, quando sul tiro a giro di Convitto è bravo Coppola a distendersi. Il Savoia ci mette un po’ ad ingranare, trovando il primo tiro nello specchio solo al 23°, quando Serenari vola a disinnescare la punizione di Gatto. Un minuto prima della mezz’ora, però, il match si sblocca a favore degli oplontini: bordata di Poziello dalla distanza che si stampa sulla traversa, sulla palla vagante si avventa De Vena che di testa insacca a porta vuota. Al minuto 41, Rondinella, lanciato in profondità, lascia partire un missile sul primo palo, disinnescato in corner a Serenari, che poco dopo si ripete sul tiro-cross di Gatto. E’ l’ultima occasione di un primo tempo che vede il Savoia tutto sommato meritatamente avanti nel punteggio.

SECONDO TEMPO – Rientrati dagli spogliatoi, il Licata ci prova va il tiro di controbalzo di Adeyemo è debole tra le braccia di Coppola. Alla prima conclusione verso la porta, però, il Savoia raddoppia: punizione di Gatto dal limite dell’area, il centrocampista calcia sotto la barriera e beffa Serenari. Il doppio vantaggio mette la partita sui binari preferiti per il Savoia, che tiene in mano il pallino del gioco senza grossi patemi ed anzi al minuto 32 trova anche la terza marcatura: Scalzone porta palla verso l’area di rigore e tenta un sinistro non certo irresistibile sul quale Serenari non è assolutamente impeccabile. A cinque dalla fine arriva anche il poker: angolo dalla destra di Gatto sul quale svetta Osuji che di testa fredda ancora l’estremo difensore licatese. Si conclude, dunque, con un pesante 4-0 la sfida del Giraud, che mantiene invariate le distanze dal Palermo, vittorioso 2-0 in casa contro il Biancavilla.

Il Tabellino

SAVOIA-LICATA 4-0 (primo tempo 1-0)
MARCATORI: 29′ De Vena, 58′ Gatto, 77′ Scalzone, 85′ Osuji
SAVOIA (3-5-2): Coppola; Dionisi, Guastamacchia, Poziello; Rondinella (63′ Caiazzo), Tascone (89′ Mancini), Gatto, Osuji, Oyewale; De Vena (73′ Orlando), Scalzone (89′ Chironi). A disposizione: Prudente, Cerone, Luciani, Riccio, Diakitè. Allenatore Carmine Parlato
LICATA (4-3-3): Serenari; Daniello, Maltese, Porcaro, Mazzamuto; Diaby, Sangiorgio, Greco (85′ Enea); Adeyemo, Manfrè, Convitto. A disposizione: Callea, Cassaro, Cannavò, Mangano, Contino, Semprevivo, Civilleri. Allenatore: Giovanni Campanella
ARBITRO: Mattia Ubaldi di Roma 1
AMMONITI: Tascone (S); Adeyemo, Maltese, Sangiorgio (L)
NOTE: Spettatori circa 1000 di cui una decina ospiti. Angoli 6-1. Recupero 1′ pt e 3′ st

Condividi