Savoia. La piazza chiede una punta, in quattro pronti a dire addio

Non si ferma il calciomercato tra i dilettanti, non si ferma il calciomercato in casa Savoia, dove tutto sembra in continua evoluzione. Ore febbrili in quel di Torre Annunziata, gli oplontini reduci da una vittoria in campionato contro il Castrovillari, la piazza chiede a gran voce un attaccante che possa dare il giusto cambio a Diakitè partito un po’ sotto tono in questo avvio di stagione. Il primo nome accostato ai biancoscudati è quello di Antonio Letizia e Ferdinando Sforzini, il primo svincolato da inizio estate, mentre il secondo ha rescisso con la Cavese dopo appena una partita e richiestissimo dai tifosi, ma sul quale c’è una folta concorrenza. L’ex Avellino pare intenzionato ad accasarsi in una società più vicino casa, quindi Monterosi, Trastevere e Aprilia sperano.

Mentre si attendono novità per l’attacco, il tecnico Carmine Parlato potrebbe vedere la sua rosa ridursi numericamente parlando. Secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, quattro giocatori sembrerebbero (il condizionale è d’obbligo, ndr) pronti a dire addio alla maglia bianca prima della chiusura del calciomercato. Un difensore, un centrocampista e due attaccanti con le valige in mano che rispondono al nome di Giovanni Esposito, Pasquale Liguoro, Hassen Rekik e Guido Abayian.

Esposito, dopo una stagione da protagonista, non si è mai visto in campo, mentre Liguoro sembra chiuso dall’abbondanza sulla traquarti di campo e potrebbe tornare alla Mariglianese in Eccellenza, discorso simile anche per l’argentino Abayian che sembrerebbe chiedere una gestione diversa con maggior minutaggio, magari dall’inizio. Diversa la situazione di Rekik, c’è da capire quali sono le sue vere intenzioni, intanto venti dall’Irpinia portano voci di ex compagni di squadra pronti a riabbracciarlo al San Tommaso, che sta cercando un esterno d’attacco che possa sostituire Scielzo.

Gianfranco Collaro

Condividi