Sarnese-Nola 1-3. Maione illude, ribaltone bruniano e granata in Eccellenza

Allo stadio “Novi” di Angri, Sarnese e Nola si contendono la permanenza in Serie D. Un playout dal grande fascino che vede impegnate due importanti squadre campane le quali hanno molto faticato per tenersi fuori dalla zona playout.

Il primo tempo inizia in maniera abbastanza vivace, al 4′ Maione ha la possibilità di portare in vantaggio i granata ma il suo tiro termina di poco a lato. Al 7′ Vincenzo Maione si fa perdonare l’errore precedente portando in vantaggio la Sarnese con un un bellissimo stacco di testa che supera l’ex Avellino Gragnaniello. Al 13′ il Nola prova a rispondere con una P. Esposito che vede respingersi una potente conclusione da Mennella. Al 25′ ci prova Sorriso dalla distanza, un minuto dopo il Nola pareggia con un colpo di testa di Colarusso il quale approfitta di una sfortunata uscita del portiere Mennella. Sarnese in avanti al 31′ con Maione che supera un difensore ma vede respingersi una conclusione rasoterra dall’esperto Gragnaniello. Il Nola risponde al 35′ con una pericolosa conclusione di Troianiello salvata sulla linea di porta da Sannia. Partita vivace, al 38′ Lepre prova a riportare la Sarnese in vantaggio ma la sua conclusione viene deviata dalla barriera bianconera. Al 47′ un’altra, sfortunata, uscita di Mennella permette al Nola di portarsi in vantaggio grazie alla doppietta di Colarusso. Il primo tempo termina 2-1 per il Nola.

Al 1′ della ripresa, Sarnese subito in avanti con Cassata che si divora il gol del pareggio a tu per tu col portiere, poco dopo ci prova Lepre dalla distanza ma la sfera termina tra le braccia di Gragnaniello. Al 9′ il Nola si procura una punizione da posizione interessante, alla battuta va Vaccaro ma il suo tiro è facile preda di Mennella. Al 15′ grande occasione per il Nola che sciupa la rete del 3-1 con G. Esposito. Al 24′ Sarnese in avanti con Maione, ma il suo tiro viene respinto in angolo dal portiere. Al 29′ G. Esposito si divora il gol che avrebbe chiuso la partita a tu per tu con il portiere calciando di poco a lato. Al 33′ il Nola mette a segno la rete del 3-1 firmata da G. Esposito che, sul filo del fuorigioco, batte il portiere a tu per tu dopo averlo superato. La Sarnese prova a reagire con una sforbiciata di Maione che non trova il bersaglio, poco dopo il Nola tenta la conclusione dalla distanza con Vaccaro ma viene respinto dal portiere. Al 46′ ancora un’azione pericolosa in favore dei bianconeri che falliscono il quarto gol con il giovane Tagliamonte.

Inutili i tentativi della Sarnese, la partita termina 3-1 in favore del Nola sancendo la retrocessione della Sarnese in Eccellenza e la salvezza del Nola in Serie D.

TBELLINO

SARNESE: Mennella, Adamo (10’st Siciliano), Terracciano, Sorriso, Sannia, Pantano (20’st Chiacchio), Cassata, Langella, Maione, Sellitti, Lepre (10’st Rossi). All. Pepe

NOLA: Gragnaniello, Lippiello (11’st Paradisone), Anzalone, Vaccaro, P. Esposito, D’Anna, Troianiello (42’st Napolitano), Del Prete, G. Esposito (45’st Pastore), Stoia (29’st Tagliamonte), Colarusso (36’st Madonna). All. De Lucia

MARCATORI: 7′ Maione (S), 26′ e 47′ Colarusso, 33’st G. Esposito

AMMONITI: Sorriso, Langella (S) – Colarusso, Troianiello (N)

ARBITRO: Bertini di Lucca

Dal nostro inviato allo stadio Novi di Angri Francesco Nettuno