San Marzano, pari interno contro il Sarrabus Ogliastra

Pareggio casalingo con grande rammarico per il San Marzano, che impatta per 2-2 contro la Cos Sarrabus Ogliastra, seconda della classe. I blaugrana vengono fuori alla distanza, di fatto diventando padroni del campo nel secondo tempo. Tuttavia, sprecano troppe opportunità di ribaltare definitivamente la sfida, mordendosi i gomiti per la ghiotta opportunità di accorciare le distanze dal secondo posto. Nel primo tempo i sardi praticano un pressing altissimo dopo aver rischiato su un palo scheggiato da Favo. A metà frazione Demontis indovina il gol della domenica di esterno, sfiora il raddoppio poi il San Marzano spreca il pari.

Nella ripresa cambia il match con l’undici di Zironelli che prende campo ma riesce a sprecare numerose opportunità. Su un fallo ingenuo ai 20 metri, la Cos trova il raddoppio su punizione e sfiora addirittura un incredibile quanto immeritato tris. Il San Marzano si riorganizza e pigia sull’acceleratore. Il gol di Uliano su topica del portiere restituisce il pari, ma ai blaugrana manca senza dubbio il bottino pieno.

IL TABELLINO

SAN MARZANO (3-4-3): Cevers; Musso, Altobello, Bruno (11’ st Muñoz); Rossi (11’ st Musumeci), Favo (17’ st Uliano), Di Gennaro, Mancini (33’ st Balzano); Marotta (35’ st Cuomo), Ferrari, Camara. A disposizione: Pareiko, La Gamba, Ziello, Melillo. Allenatore: Zironelli.
COS SARRABUS OGLIASTRA (4-3-1-2): Maresca; Cabiddu, Bonu, Satta, Cogotti; Demontis, Ladu, Loi A.; Naguel Torrez (9’ st Nurchi); Aloia (44’ st Manca), Cossu (9’ st Scarafoni). A disposizione: Floris, Cadau, Caferri, Serra, Rarinca, Laconi. Allenatore: Loi F..
ARBITRO: Sassano (Padova). Assistenti: Serra (Tivoli) e Fabrizi (Frosinone).
RETI: 25’ pt Demontis (C), 20’ st Altobello (S), 32’ st Ladu (C), 39’ st Uliano (S).
NOTE. Spettatori: 200 circa. Ammoniti: Favo (S), Marotta (S), Loi (C), Zironelli (S, all). Calci d’angolo: 5-6. Recupero: 2’ pt; 4’ st.